mercoledì 23 giugno 2010

CLAFOUTIS DI CILIEGIE

Dopo questa la smetto con le ciliegie, lo prometto… uhm, forse. Ma capite a me, dopo aver visto il clafoutis da Terry, come non potevo non provarlo pure io un clafoutis di ci-lie-gie?? e non so se mi spiego!! Approfitto qui per ringraziare Terry, per tutte le sue meravigliose idee e ricette, consigli (es. scones) e disponibilità. La ricetta del clafoutis, come scrive la mia stessa cara amica, è della scrittrice Joanne Harris, presa dal libro “Il libro di cucina di Joanne Harris”, autrice di moltissimi altri libri (es. Chocolat). Io di mio ho fatto solo una piccolissima variazione sulla quantità di farina, ho messo solo 100 invece di 125 grammi, aggiungendo 50 grammi di farina di mandorle, per il resto è identica alla ricetta di Terry. Sembrerebbe, non ricordo dove l’ho letto, che la difficoltà della realizzazione di questo dolce sia tutta nella cottura. Sono gli sbalzi improvvisi di temperatura e una poco omogenea distribuzione del calore, all’interno del forno, a compromettere irreparabilmente la riuscita del clafoutis. Credo sia vero, in fondo, tutti i dolci risentono degli sbalzi e andrebbero sfornati e sformati una volta tiepidi… comunque sia, tornando al clafoutis, è davvero un buon dolce perciò fatelo


Ingredienti:

- 500 gr. di ciliegie

- 100 gr. di farina

- 50 gr. di farina di mandorle

- 80 gr. di zucchero

- 300 gr. di latte

- 3 uova

- 1 cucchiaio di vaniglia in polvere

- Burro per ungere la teglia

- Zucchero a velo per spolverare


Lavare le ciliege e snocciolarle. Imburrare una teglia da forno (la mia ha diametro 26 cm un po’ troppo grande meglio una più piccola) e sistemare sul fondo le ciliegie. In una ciotola mescolare insieme le farine con lo zucchero. A parte sbattere per bene le uova, unire il latte e la vaniglia. Versare lentamente il composto liquido nella ciotola delle farine e zucchero, continuando a mescolare fino a quando non si otterrà una pastella omogenea e senza grumi di farina.

Versare il composto sopra le ciliegie ed infornare a forno già caldo a 180° per circa 40 minuti o fino a quando la pastella non diventerà dorata in superficie.

Cospargere la superficie con lo zucchero a velo (io non l’ho fatto) e servire tiepido.


E cos’ho di bello da far vedere qua sotto?? Non sono altro che le pesche appena raccolte dal mio alberello in giardino!! Fortunata vero? Altro che quelle acquistate, solo che adesso utilizzarle in cucina è dura, ogni anno, credetemi, le faccio sparire prima!


UN ABBRACCIO!!!

38 commenti:

  1. Con le ciliegie potresti continuare all'infinito e non mi stancherei mai. Mi verrebbe molto più difficile riproporre la ricetta perchè come a te le pesche, a me le ciliegie spariscono prima!!!Se già doveva essere favoloso prima, con l'aggiunta della farina di mandorle hai reso questo dolce irresistibile.
    Un abbraccio tesoro, buona giornata

    P.S. non sai quanto ti invidio quelle pesche!!! Mio nonno da piccola aveva degli alberi di pesche piccole piccole: da delirio! Ho sclerato quando per togliere la vigna gli hanno tagliato anche quegli alberi. Non ne è rimasto uno :((!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. davvero da leccarsi i baffi con questo clafoutis!

    Le pesche sono favolose...ma te le invidio poco perchè ne ho anch'io di alberi di pesche e nocepesche!!:)))

    e come te me le spazzolo in breve tempo...e poi se son mature:gelato a gogo!!
    un abbraccio!!

    RispondiElimina
  3. Le pesche che possiamo mangiare cogliendole dall'albero sono tutta un'altra cosa, io ho un ciliegio ma ormai le ciliegie sono finite! altrimenti lo facevo il tuo clatoutis, infatti mi ispira molto la farina di mandorle... beh sarà per la prossima volta!
    Ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Complimenti per il Clafoutisse, sembra davvero morbido e umido, proprio come piace a me!
    Le ciliegie sono troppo buone per stancarcene


    P.s. invidia per le tue pesche autoprodotte, fortunatissima

    RispondiElimina
  5. Che buono dev'essere! ci piace l'aggiunta della farina di mandorle, ad addolcire ulteriormente il tutto! e la consistenza così morbida ma compatta ci sembra perfetta!
    baci baci

    RispondiElimina
  6. Amo delle ciliegie, sono i miei favoriti, questo è delizioso.

    Duchessa

    RispondiElimina
  7. E perchè dovresti smettere con i dolci alle ciliegie se ci proponi delle delizie così???? continua pure mi raccomando. Non ho mai fatto il clafoutis, devo essere rimasta l'unica sulla faccia della terra, ma la tua fotina mi ha fatto venire voglia di provare :)

    Quelle pesche sono bellissime, te le invidio tanto. Da piccola mio zio aveva dei peschi e me ne portava un sacco d'estate, poi li ho tolti e ora mi toccano tristemente quelle del fruttivendolo :X

    RispondiElimina
  8. l'ho visto anch'io da terry e l'ho segnato...mi hai preceduta perche l'ho voglio provare anch'ioo e magari dopo essere entrata nel vizio del crumble mi tocca anche quest'altro vizio:D ma è troppo godurioso per nn provarlo!tesoro cmq è perfetto e per la temperatura forse un forno ventilato sarebbe meglio per la distribuzione del calore??mah faremo le nostre prove:D!!!
    p.s. le pesche sono uno spettacolo!!!

    RispondiElimina
  9. L'ho vista e salvata anche io da Terry questa ricetta.. mè piaciuta subito!! T'è risucita magnificamente.. chissà che buona.. spero di riuscire a farla anche io prima che finiscano le ciliegie!!!! Belleeee le tue pesche.. che fortuna si avere l'albero!! Io nel nostro giardino ho solo un albero di limoni! ahahahaha smack!

    RispondiElimina
  10. Marifra bellissimo clafoutis devo andare a conoscere Terry ;D!!Io non so come fate, ma io vado in arretrato con le ricette e le mie ciliege, da cui ho ricavato una splendida marmellata e delle crostatine golose, ci sono, ma non riesco ad avere tempo per scrivereeee e postareeee!!Adesso anche le pesche e le albicocche attendono!:( Ok! Mi rassegno le posterò per ottobre (Scherzo!);D! Un bacio Marifrà e buona estate!!

    RispondiElimina
  11. Questo clafoutis è magico e la farina di mandorle credo dia un bel tocco di sapore ;D Io non sono per niente stufa delle ciliegie!
    Ma le tue pesche sono vere? Bellissimeeee

    RispondiElimina
  12. Io anche ho il libro della Harris...però ho Chocolat...va be mi sa che mi compro presto anche questo. Questo Clafoutis è delizioso...sai che non l'ho mai assaggiato??? Quasi quasi lo provo.
    Grazie per la ricetta.
    Baciotti, Laura

    RispondiElimina
  13. Delizioso il tuo clafoutis..io non ho mai provato a farlo anche se di ricette ne ho a migliaia segnate..anche questa è fenomenale con l' aggiunta della farina di mandorle..và segno pure questa che dici??Le pesche son bellissime e chissà che buone...sei fortunatissima io ne ho comprate un pò dal fruttivendolo e non l' avessi mai fatto..sapore zero infatti ho pensato di aggiustarle in marmellata per non perderle del tutto..un bacione cara!

    RispondiElimina
  14. un clafoutis cosi è sempre ben accetto, ed è un modo per reucperare quelle ciliegie magari un po troppo mature, un bel dolce per la prima colazione

    RispondiElimina
  15. Mi son persa la ricetta di Terryyyy...vabè provvedo subito...intanto mi stavo gustando la tua, che bontà con la farina di mandorle!!!

    Tesòòòòò beata teeeeeeee il giardino e l'albero di pesche...no nooooooooo non dirmi che altri alberi hai....lalalallalalalaalallalalala Ho tappato le orecchie ^____^

    Bacioni

    RispondiElimina
  16. eheh avevo visto anche io questo bellissimo dolce da Terry e tu l'hai replicato meravigliosamente...capisco il tuo dilemma...in estate difficilmente riesco a usare della frutta in cucina...la mangio tutta prima! un bacione

    RispondiElimina
  17. ehehhe ben fatto , ben fatto , farle sparire subito le pesche è una buona idea ; solo ora verrà prima quessto dolce o prima la frutta?^-^

    RispondiElimina
  18. Uh uh che buonooooo...mai fatto il clafoutis, urge recuperare la lacuna!
    Fortunella ad avere delle pesche così...

    RispondiElimina
  19. devo dire la verità: ci sono delle ricette con le ciliegie che non amo particolarmente ma le tue sono straordinarie! scusami se non sono passata prima ma sono stata lontana dalle scene del blog!! un abbraccio forte!!

    RispondiElimina
  20. come si dice una ciliegia tira l'altra come si fa a smettere di cucinarle soprattutto se si preparano queste delizie??
    mamma mia che spettacolo...
    bellissime e soprattutto scommetto profumate le pesche...bacioni

    RispondiElimina
  21. io adoro le ciliegie :)

    l'unica cosa che proprio non mi garba è che per cucinarle bisogna snocciolarleeeee
    baciotti

    RispondiElimina
  22. quel cucchiaio è pronto per essere preso... è una vera tortura guardare e non toccore.. stupendo.. un bacio Faby

    RispondiElimina
  23. Favoloso questo clafoutis!!..trovo interessante l'aggiunta di farina di mandorle che secondo me da un tocco particolare..pensa che devo ancora trovare delle ciliegie buone..ma appena le avrò farò anch'io un clafoutis..!!bellissime le pesche dl tuo giardino..ci credo che spariscno prima!!!

    RispondiElimina
  24. Ciao cara!! Pensa che mi ha sempre intrigato questo dolce ma non l'ho mai fatto!! Vedendo il tuo, forse questa è l'occasione buona! Ti rubacchio la ricetta!!!
    Le tue pesche sono fantastiche e chissà che sapore!!! Bravissima!! Bacioni.

    RispondiElimina
  25. Mmmmmmm che buono qui da te;)) Bel dolcetto! Quel pezzetto prendo io, grazie;DD

    RispondiElimina
  26. teseroooo che bello che l'hai provato! ...buono vero???
    Il mio lui nonostante il poco zucchero (per lui) l'ha amato molto!:)...il tuo con il tocco della farina di mandorle dev'esser ancor più profumato e buono!:)
    Grazie per le parole... SMAUCK!!!
    il bello dei blog è appunto il condividere e scambiarsi idee! :)

    ora vado a vedere il crumble di quinoa qui giù che avevo perso!!!!
    un abbraccione!

    RispondiElimina
  27. buonissimo.... i dolci del momento sono semza dubbio i crumbles ed i clafoutis!!! questo qui è superdelizioso! un bacione.

    RispondiElimina
  28. Perché smettere? E poi il detto recita che una ciliegia tira l'altra :-D
    bè però anche le pesche del giardino ...

    RispondiElimina
  29. Mhh,continua pure, ciliegie ciliegie e ciliegie :) E le pesche?meravigliose! Ottimo dolce!

    RispondiElimina
  30. Buonooooo!!
    Bellissime anche le pesche...sicuramente tutto un altro sapore!! ;)
    Baci!

    RispondiElimina
  31. Che buno...e poi senza burro!!!!!!deny

    RispondiElimina
  32. Ciao carissima, adoro i clafoutis...e poi adesso le ciliegie sono perfette!!! la sostituzione della farina di mandorle rende questa ricetta ancora più golosa e raffinata!!!! e che dire delle pesche nell'ultima foto?????...beata teeee!!!! un bacione

    RispondiElimina
  33. Sembra una roba da sballo... ne voglio un po' anche io!! :)
    Sono giorni che dico che vorrei fare un clafoutis di ciliegie...

    RispondiElimina
  34. ma che belle pesche! Hai tutta la mia invidia! sai che non ho mai fatto il clafoutis?insieme al crumble sono le 2 cose che mi mancano.
    Qui nel frattempo è finalmente giunto il bel tempo! Che bello!
    Ora corro fuori!
    ciao!

    RispondiElimina
  35. Ciao marifra! Ti è venuto bene il clafoutis alle ciliegie!!!Vedo che ultimamente spopolano sulla rete :)
    Io ho in mente di farne uno con le albicocche!!!!Chissà....

    Un bacio, buona serata!

    RispondiElimina
  36. gnam gnam, mi fai impazzire!!!
    ciao bella come stai?
    tutto bene?
    baci tami

    RispondiElimina
  37. adoro i clafoutis!!
    questo te lo rubo =)
    se ti va dai un occhio a
    www.modemuffins.blogspot.com

    RispondiElimina
  38. Un dolce delizioso... come l'intero blog. Complimenti! Le ricette sono interessanti, le foto eccezionali: insomma, mi hai conquistato! :-) Ciao, a prestissimo ;-)

    RispondiElimina