lunedì 29 novembre 2010

TORTA DI NOCCIOLE

A me piace definirla Il grande classico dell’inverno! Ebbene si, parlo della torta di nocciole! Lo so, tutti l’avrete già fatta chissà quante volte, e sicuramente avrete perso anche il conto… ma io nooo!! M-A-I fatta!! Quindi, in questo fine settimana, grazie alla grossa scorta di nocciole fatta per l’occasione, ho rimediato.
Versione classicissima che più classica non si può, semplice, dall’impasto sorprendentemente morbido, dal profumo e dal sapore intenso di nocciole appena tostate… direi che ho guadagnato una gran torta, è buonissimaaaa!

1.Torta di nocciole

venerdì 26 novembre 2010

ZUPPA MACRO DI MISO… cosa?

E adesso questa la facciamo macrobiotica. Cosa? Ma la zuppa! E’ successo l’altro giorno, incontrando un’amica di vecchia data, che parlandomi del più e del meno, mi racconta dei suoi pranzi al macrobiotico e di come, a forza di frequentarlo, abbia imparato a farselo in casa da sola… apperò pranzo macrobiotico… e perché non provarci anch’io? Ora, non che voglia improvvisamente darmi alla macrobiotica che, per carità, è un’alimentazione sanissima con uno stile di vita di tutto rispetto, ma veramente credo sia più facile diventare vegetariani che macrobiotici! Comunque, alla fine, mi sono detta che un po’ di apertura mentale non farà mica male. Quindi sono partita con la zuppa di miso. La zuppa è importantissima, va sempre preparata con una radice, una foglia e un bulbo e, in ultimo, con l’aggiunta di miso. Fa bene, scalda e prepara alla digestione. E tanto per capire come continua un pranzo macrobiotico, dico solo che, dopo la zuppa, segue un piatto misto, composto da 2 tipi di cereali integrali, un pugno di legumi, verdure cotte e verdure crude, tè bancha da bere durante il pasto e, per concludere, un piccolo dolce.

Zuppa di miso

mercoledì 24 novembre 2010

INVOLTINI DI VERZA E PATATE

Trattasi della classica ricetta-non ricetta, di quelle che spuntano fuori quando si torna a casa, dopo una lunga giornata di lavoro, guardando minuziosamente in frigo verso l’ora di cena… insomma di quelle che nascono un po’ per caso ma che riscuotono successo nonostante i pochi ingredienti a disposizione!
… e va bene! La verità?... è che ho dimenticato completamente di fare la spesa e così è saltata fuori l’idea degli involtini con la verza… però credo di essermela cavata alla grande, no?

Involtini di verza e patate

lunedì 22 novembre 2010

PANDOLCE ALLE NOCI

Se c’è una cosa che più mi piace dell’autunno sono le noci. Sarà che con le noci c’è una lunga storia di ricordi d’infanzia e d’affetto… di me e di mio nonno, di pomeriggi trascorsi insieme, della panchina sotto l’albero di noci del giardino di casa, di merende con appunto pandolci alle noci e di partite a ramino… eh si, a ramino! Non ditemi che non avete mai giocato a ramino quando eravate piccoli perché non ci credo!
Comunque, in cucina, le uso moltissimo... e poi... riescono a farmi tornare ancora accanto al nonno sulla panchina sotto l’albero di noci. Buon lunedì!

1.Pandolce alle noci

venerdì 19 novembre 2010

QUICHE ZUCCA, SPINACI E CAPRINO

Vero, più si fa una cosa e più ti viene bene! Intendo la brisée. Non so perché, ma dopo il primo e unico insuccesso, adesso la brisée viene fuori che è una meraviglia. Friabile, croccante e leggera. Mi viene però da pensare… ma chissà se andando a sostituire il burro con l’olio, come già tra l’altro ho visto fare per la crostata, si stravolge più di tanto il sapore… e lo so, quella del burro è una specie di fissazione, tanto che ormai credo di aver avuto una specie di trauma infantile, magari tenuto nascosto per chissà quale oscuro motivo mah… comunque, dopo la torta salata spinaci e pomodorini, non potevo di certo farmi mancare una quiche! E che quiche! Zucca, spinaci et voilà pure caprino… tanto per non farsi mancare proprio niente!

3.Quiche di zucca con spinaci e caprino

mercoledì 17 novembre 2010

CRUMBLE DI TOFU E BROCCOLI ALLE NOCI

E’ successo sabato che andavo di fretta (nooo e io di fretta non vado mai!!) così, nella confusione, a casa trovo (guarda caso!!) solo gli ingredienti qua sotto… cosa farne? Ma crumble, ovviamente…

1.Crumble di tofu e broccoli alle noci

venerdì 12 novembre 2010

PANE SEMINTEGRALE AI SEMI DI SESAMO E DI GIRASOLE

E a me i lievitati piacciono da impazzire. Il preparare tutti gli ingredienti, sistemarli sulla mia amata spianatoia (ebbene si, è successo… nonostante sia legalmente in possesso si una planetaria io la spianatoia non la tradirò mai), attendere pazientemente la lievitazione al calduccio di casa e magari durante un tranquillo fine settimana, l’infornare, l’odorino di pane che si sparge per tutta la cucina… ma non so perché negli ultimi mesi (troooppi!!) non ne abbia fatto neanche uno!
Cosa fare quindi per rimediare, soprattutto dopo aver notato in dispensa ben due confezioni aperte di semi, di sesamo e di girasole, se non fare un pane ai semi? Detto… fatto… Il risultato?... Un buonissimo pane con una bella crosta croccante fuori e dentro una consistenza davvero soffice!

4.Pane semintegrale ai semi

mercoledì 10 novembre 2010

BANANA BREAD

Trattasi della classica ricetta della serie non si butta mai niente. Ottimo a colazione o a merenda, valida alternativa al classico ciambellone, utile per utilizzare la banane che passano di maturazione… ricco di potassio, vitamine e sali minerali… indicato per chi pratica sport… e non… bello è bello, buono è buono… mi sono dimenticata di cos’altro ancora?

1.Banana bread

lunedì 8 novembre 2010

CRACKERS

Ne sono sicura. Credo che tutte, almeno una volta nella vita, abbiano sognato di fare i crackers comodamente a casa… uhm… vabbè se non proprio tutte, io di sicuro rientro nella categoria! Era da un po’ che li avevo in mente dato che li acquisto come spezzafame da sempre. Così quando, un bel giorno girovagando in rete, li ho adocchiati (non ricordo da chi e mi scuso) ho detto a me stessa che alla prima occasione li avrei provati. Ammetto di essere stata scettica all’inizio ma verranno poi davvero uguali? Invece l’aspetto più sorprendente, oltre ad un risultato friabile e gustoso, è che sono di una semplicità disarmante, veloci e tanto ma tanto versatili!

Crackers al rosmarino

venerdì 5 novembre 2010

TORTA DI PRUGNE

Volete saperla una cosa? Non credevo che un impasto con un solo cucchiaino di lievito potesse gonfiarsi tanto! Ebbene la torta in questione, questa qua sotto, altro non è che la base della mia pasta frolla con l’aggiunta in superficie di prugne tagliate a spicchi. In realtà ho aggiunto anche un po’ di latte, ma giusto per riuscire a stenderla meglio nella teglia… per il resto è lei! Certo, perché mai uno dovrebbe mettersi a fare una crostata per torta quando ci sono un’infinità di torte in giro! Facile… è perché, oltre ad essere buonissima, il pregio di una crostata/torta è quello che ti risolve il problema dolce all’ultimo minuto: sono stati pochissimi i minuti necessari per unire gli ingredienti, 20 i minuti trascorsi prima di sfornarla… e 20 sono stati pure quelli impiegati per finirla… beh,no… quelli veramente sono stati meno!!

1.Torta di prugne

giovedì 4 novembre 2010

IN BOCCA AL LUPO MARIFRA... (crepi!)!!

E’ con tanta ma tanta emozione, a momenti non riesco manco a scrivere una frase di senso compiuto, che vorrei condividere con tutti voi carissimi lettori di mentaeliquirizia una splendida notizia: da domani mi troverete anche su “Donne sul web”!! Un portale favoloso, strapieno di idee, notizie e informazione, fatto per donne da donne!...

Il sito ha una sezione dedicata alla cucina e io sarò lì. Che dire se non che ne sono orgogliosa! Che dire se non un grosso grazie a chi mi sta dando fiducia! Sarà una bellissima avventura ne sono sicura…

Vi aspetto domani, ci conto!

ps.… dite che non dovrei togliere più la frangia, vero?

Fiori

UN ABBRACCIO!!!

martedì 2 novembre 2010

CREMA DI CASTAGNE CON FAGIOLI DALL’OCCHIO

Li conoscete vero i fagioli dall’occhio? Per me sono stati una vera e propria rivelazione… in pratica sono i miei preferiti. Sono dei piccoli fagioli con una macchietta scura al lato e sono talmente tanto saporiti che io, spesso e volentieri, li mangio lessi. Mi piace il loro aspetto, il loro sapore e li trovo pure simpatici. In questo caso però li ho abbinati alle castagne e, dopo aver preparato un velocissimo soffritto, li ho in parte frullati e in parte lasciati interi, ne è venuta fuori una cremina calda e confortevole… sissisi direi indicatissima per il freddo di questo periodo!

Castagne