mercoledì 30 marzo 2011

BROCCOLO ROMANESCO CON SEMI DI SESAMO E SEITAN

Era da un po’ che mi chiedevo se il seitan che abitualmente compro già grigliato, al solito negozio di prodotti biologici, si potesse fare anche in casa. Ero curiosa giusto per evitare ogni volta di fare chilometri e chilometri di strada, in orari scomodissimi per chiunque, correndo pure il rischio di rimanere ferma per ore bloccata nel traffico, soprattutto d’estate. E non solo per questo, ma anche per poterlo, invece, acquistare al naturale, dato che è così che lo trovo sempre e comunque, anche al negozio sotto casa, e farmelo insomma da me. La risposta è affermativa e devo ammettere che viene proprio bene: basta scaldare una piastra su fiamma vivace, disporvi le fette di seitan cosparse con dell’olio-shoyu-sale, girandolo più volte fino a formare una crosticina croccante… facile no? Ecco, adesso meglio non pensare a tutti i chilometri fatti!!

Broccolo romanesco con semi di sesamo e seitan grigliato

lunedì 28 marzo 2011

TARTELLETTE ALLE FRAGOLE


Il bello della tartellette sotto è che, oltre ad essere semplicissima da realizzare, ha pure una storia. Si perché, primo, non doveva essere alle fragole ma alle mele e, secondo, il tutto ha inizio circa due settimane fa grazie ad una e-mail della carissima Elisa. C’è però una cosa importante da sapere prima: nell’ultimo periodo, come avrete già notato, difficilmente ho preso parte ai contest e alle raccolte, nonostante gli inviti, e non per chissà quale strano motivo, ma solo per colpa della mia eterna indecisione nello scegliere la ricetta più adatta a partecipare. Infatti, chi mi conosce lo sa, non amo dover scegliere. Ma ad Elisa non ho saputo dire proprio di no dato che, con La ricetta della porta accanto”, la ricetta l’ho avuta direttamente da lei… non me ne vogliano le altre! Anzi, ringrazio di cuore anche chi gentilmente mi dona premi! Ecco, i premi, meritano un discorso a parte. Li posto difficilmente per via della connessione lenta, ma che dico lenta… lentissima! Giusto per darvi un’idea: neanche il tempo di copiare e incollare tutti i link che già compare “impossibile visualizzare pagina”! Basta, inizio a non sopportarla più questa scritta!!! Comunque, tornando alle tartellette, riporto la ricetta originale indicando tra parentesi le mie modifiche e… un grazie ad Elisa per essere stata mia vicina di casa per un giorno!


Tartellette alle fragole

giovedì 24 marzo 2011

RISO AL VAPORE CON VERDURE

A volte riesco a perdermi davvero in un bicchiere d’acqua senza neanche accorgermene. Ho sempre creduto che la cucina al vapore fosse riservata solo alle verdure, e invece no! Che poi, tra l’altro, è sempre stata ed è uno dei metodi che preferisco di più in assoluto proprio perché tutte le proprietà, sali minerali e vitamine, non vengono alterate o comunque non si disperdono nell’acqua di cottura. E infatti io c’ho fatto il riso! E no, no che non è quello che state pensando… se la cottura al vapore è sinonimo di cucina equilibrata e leggera, allora s’è messa a dieta… uhm, in fondo però, se davvero rappresenta un modo molto sano e alternativo per servire in tavola del buon riso magari l’aiuta… senza neanche troppe sofferenze! Mica male!!

Riso al vapore con verdure

lunedì 21 marzo 2011

TORTA DI CAROTE E NOCCIOLE

E’ trascorsa una settimana dall’ultimo post. Incredibile. Non sono mai mancata così tanto dal blog, o forse si… è vero, avete ragione, è successo ad agosto, ma quello è stato il periodo delle ferie e da casa la connessione è esageratamente lenta!! Quindi, non è mai successo. Una settimana in fondo non è poi molto… è che forse, troppo spesso, mi sono soffermata a riflettere su piccole e grandi cose della vita di tutti i giorni che mi hanno tolto la voglia di postare e di scrivere, di esserci insomma. Pure il tempo non è stato clemente magari, che ne so, con un po’ più di sole avrei visto il tutto sotto un altro punto di vista, invece sempre e solo nuvole e pioggia. Non aggiungo altro perché rischierei di scrivere troppo e poi perché non voglio trasmettere il malessere che sento a nessuno. Vorrei però ringraziare di cuore tutti voi che, con semplici parole e giuste osservazioni, mi avete riportata a scrivere oggi e a postare una torta. Se solo fosse possibile v’abbraccerei tutti, uno per uno, davvero… e lo farei veramente!!
La torta sotto è fatta con le carote, ricordate la mia fissa vero? E mica è passata, anzi! Dunque, stavolta, le carote le ho messe insieme alle nocciole, ho aggiunto un’arancia al posto del solito limone, usato il mio adorato stampo, quello grande rotondo da 26cm di diametro, e… è inutile aggiungere altro.

Torta di carote e nocciole

lunedì 14 marzo 2011

SOBA CON ZUCCHINE E SEMI DI PAPAVERO

La verità è che non avrei voluto scrivere niente, ma proprio niente di niente: niente foto e niente ricetta, niente post insomma. Non so perché ma, in queste settimane, sento di avere la testa vuota e, peggio ancora, è come se mi sentissi di essere uno di quei pezzi in legno dei giochi per bambini e di non riuscire a trovare l’incastro giusto per me, li avete presenti vero? Non è bello credetemi non riuscire a trovare il proprio posto nella vita. Poi però, riflettendoci bene, mi sono detta che forse vi sarei mancata… e dai, suuu, almeno fate finta e ditemi di si!! Comunque, scusate, prometto che 'mo basta con discorsi del tipo dato che ognuno qua ha le sue pene, e quindi, per la soba qua sotto, diciamo pure che si tratta della classica ricetta nata per caso... Buon lunedì!
Ops! E per chi non conoscesse la soba dico, molto semplicemente, che sono tagliatelle di grano saraceno, molto versatili e indicate in tante preparazioni sia calde che fredde.

Soba con zucchine e semi di papavero

mercoledì 9 marzo 2011

CARROT CAKE COOKIES

Non so se a voi è mai capitato ma a me, durante uno dei miei ultimi giretti in rete, è successo di notare una ricetta, di annotarla, di farla più e più volte in soli due giorni e di fissarmi praticamente solo su un ingrediente. Ricordate il cavolo nero? Ecco, m’ha fatto lo stesso effetto. Quando ho letto carota, non sorridete che già so di essere abbastanza strana, in me è scattato qualcosa che m’ha convinta a provare subito la ricetta vista da Lydia. Al solito ho provato prima la versione originale e poi ho sostituito i 115 grammi di burro previsti con dell’olio (altra fissa). Il risultato? In entrambi i casi di cookies hanno solo il nome dato che non sono croccanti e sbriciolosi bensì sono morbidi, morbidissimi, ma l’idea di preparare un bel biscotto sano e vitaminico, tutta salute insomma, per la prima colazione è stata troppo forte e ne vado pure fiera.

Carrot cake cookies

lunedì 7 marzo 2011

CAKE CON ARANCE E SEMI DI PAPAVERO

Nonostante tutto, il peggio è passato. No. Forse è meglio dire sembra essere passato và… non si sa mai! Magari si da per scontato qualcosa e invece, poco dopo, accade il contrario. Comunque, a parte il freddo: la pioggia non viene più giù, ieri è apparso finalmente il sole, Nico sta meglio, i disagi sono quasi scomparsi e tutto il resto è tornato alla normalità, o almeno in casa mia. Il cake qua sotto l’ho preparato la scorsa settimana. Semplice, facile e veloce, con le arance biologiche prese al mercato e i semini di papavero nell’impasto! Ma chissà poi perché l'avevo dimenticato…

1.Cake con arance e semi di papavero

venerdì 4 marzo 2011

CASARECCE GRATINATE

Visto com’è andata la settimana, adesso, c’è solo da sperare che non termini peggio! Tutto qui. Dopo la crisi del mio Nico, la pioggia, un giorno intero senza corrente elettrica, il freddo e l’alluvione (si, non so se avete sentito qualcosa al telegiornale ma c’è stata un’alluvione: acqua, fango e disagi ovunque, alcuni tratti di strade crollati e sottopassi impraticabili) confido davvero in un fine settimana tranquillo. Io sono stata fortuna, non ho avuto nessun danno serio, ma non a tutti è andata bene come a me. E quindi, ultimamente, ho come la sensazione che i miei post siano un pochino lamentosi o peggio ancora tragici. Mah, passerà anche questo… adesso però speriamo solo che smetta presto la pioggia di oggi…

Casarecce gratinate

mercoledì 2 marzo 2011

CASTAGNOLE

Vi capita mai di avere delle giornate no? Ecco, ieri per me è stata una di quelle. Il mio Nico è stato malissimo e, quando dico male, dico male per davvero. Niente sole e niente luce, solo ed esclusivamente pioggia, anzi… diluvio! Meglio pensare ad altro. Dunque, premetto di non amare il fritto e l’odore che lascia per casa o, peggio ancora, che lascia su vestiti e capelli, quindi, durante l’anno, non friggo mai… vabbè proprio mai, no, diciamo più… raramente. E una di quelle rare rare volte è a Carnevale. Infatti, era dall’anno scorso che volevo provare a fare le castagnole. La ricetta l’ho trovata in rete ma non ricordo più dove (sarà forse il caso di preoccuparmi? Sarà mica l’avanzare dell’età?!!!)… con le dosi che ho indicato non ne vengono fuori molte… alla prossima si raddoppia và!

Castagnole