lunedì 31 ottobre 2011

CAKE ZUCCA E AMARETTI

Come promesso nel post precedente, oggi cake autunnale :-) Nell’impasto c’è la zucca! Era dall’anno scorso che volevo provarlo, non solo perché io dolci con la zucca non li ho mai mangiati, visto che l’ho sempre e solo utilizzata come contorno, con porro e rosmarino, e nelle zuppe, ma anche per la curiosità di conoscere il sapore che ha se abbinato con gli amaretti. Per l’occasione non ho fatto nessuna aggiunta delle mie, anche se, poteva essere un bel motivo per far scoppiettare l’amaranto!! Vabbè, ormai è andata:-)... Felice Halloween A Tutti!!

1.Cake con zucca e amaretti

giovedì 27 ottobre 2011

CAKE CON RICOTTA E RIBES ROSSO

Lo so, cake decisamente poco autunnale. L’ho trovato per caso nel portatile dimenticato ormai da tempo proprio mentre ne andavo a postare un altro, autunnale :-) E’ fatto con la zucca! Finalmente ho avuto il coraggio di tagliarla e di utilizzarla, insomma dovevo pur farlo prima o poi :-) Comunque, zucca a parte, ricordate la mia crostata ai frutti di bosco, si? Ebbene, tra lamponi, more e mirtilli, avevo tenuto da parte il ribes (nella foto è nascosto dentro la ciotola in alto sulla sinistra) e l’avevo utilizzato per il cake sotto… risultato? Il contrasto ribes-ricotta è favoloso :-)

2.Cake ricotta e ribes

martedì 25 ottobre 2011

BLINIS AL GRANO SARACENO

Spesso accade, almeno a me, di voler provare una ricetta ma ogni volta che potrebbe essere tranquillamente realizzata di rimandare. E’ successo con i blinis sotto e non solo :-) Ora, sorvolando sul non solo, vi assicuro che è meglio così, credetemi sulla parola non fatemi andare oltre, vi dico subito che non li avevo mai fatti e mai mangiati prima. Dico pure, per chi ancora non li conoscesse, qua la vedo difficile, sono delle focaccine di origine russa a base di farina e lievito, perciò lievitate! Non ho seguito una ricetta precisa, sono più o meno tutte molto simili fra loro. Si servono di solito con panna acida per accompagnare salmone o caviale a Natale. Io ovviamente ho evitato ed ho optato per della semplice ricotta. Vero che a disposizione non avevo altro ma c’è da aggiungere, tra l’altro, che ultimamente la voglia di pasticciare/sperimentare/cucinare è ai minimi storici :-) Nonostante il bel pacchettino chiuso di amaranto che staziona ormai da un po’ in cucina. A proposito, lo sapevate che se messo in padella a scaldare scoppietta proprio come se fosse popcorn? Ecco, io no:-) Questo è il bello della rete, ogni giorno si scoprono nuove cose… comunque, per il resto, spero di essere giustificata o no? Ammetto che a volte manco di fantasia però questo è un periodaccio, sul serio, quindi ho preferito postare i blinis al posto del silenzio e anzi, mo’ che ci penso ho pure la ricetta di un cake che avrei dovuto darvi da tempo… a presto allora!

Blinis al grano saraceno

martedì 18 ottobre 2011

STRUDEL DI MELE

L’altro giorno, cercando di informarmi un po’ sull’origine e sugli ingredienti dei tortelli di zucca, visto che sabato ho avuto la fortuna di trovarne una intera anch’io altro che quel paio di spicchietti dell’anno scorso e poi basta, ancora me li ricordo, ho intravisto uno strudel di mele. A dire la verità ne ho visti più di uno, molto simili fra loro e tutti tremendamente invitanti. Sul momento non è stata folgorazione però, poco dopo, quando ho verificato di non avere in casa mostarda, in fondo chi l’ha mai utilizzata prima?, ho ripensato allo strudel. E caso ha voluto che nell’ultima spesa io abbia messo dentro al carrello delle mele renetta, di tanto in tanto mi piace preparare la mia torta di mele preferita, giusto per coccolarsi un po’ visto il periodo :-) Quindi strudel. Di mele ne ho usate solo due, sono state sufficienti. Tra gli ingredienti del ripieno ho aggiunto anche l’uvetta, i pinoli e per un attimo sono stata tentata di sostituire il pan grattato con gli amaretti sbriciolati, ma solo per via dell’obiettivo “voglio fare i tortelli di zucca mantovani” saltato :-) Per la base invece ho numerosi punti interrogativi, non m’ha convinta per niente, comunque ve la scrivo e se qualcuno ha la sua base perfetta, quella che funziona alla grande, me lo faccia sapere!!!!!!! Io intanto continuo a cercarla :-)))

Autunno

venerdì 14 ottobre 2011

MARMELLATA DI MELE COTOGNE

Un po’ di tempo fa credo di avervi già parlato di come i dolci con la mele e la cannella mi facciano pensare all’autunno, però avevo dimenticato di aggiungere che anche le marmellate di mele cotogne hanno su di me lo stesso effetto :-) Di fatto questa è una cosa che preparo ogni anno con le prime cotogne di stagione. Oh senza poi sottovalutare la gran simpatia che ho per la loro forma e il loro colore :-))) La ricetta l’ho presa in prestito dalla Tuki ed è semplicemente fantastica! Di diverso ci sono solo piccoli dettagli del tipo: sbuccio le mele (lo faccio con tutta la frutta non mia, ossia non proveniente dai miei alberi), unisco il succo dei limoni dopo aver messo lo zucchero e uso dosi doppie (tanto per essere sicura di averne una bella scorta per l'inverno). Per il resto è lei :-)

Vario

martedì 11 ottobre 2011

CASARECCE CON CREMA DI FINOCCHIO

Che c’è?? Un cucchiaio al posto di una forchetta nella foto?? Ehm… la verità è che andavo tremendamente di corsa (straaano ma se io non corro mai!! :-), ho afferrato la prima posata a portata di mano e ho scattato senza effettivamente pensare all’errore… però, in fondo, sono stata fortunata! Pensate un pò se ci fosse stato solo un coltello o un cucchiaino da caffè :-))) Comunque, a parte questo, la bontà del piatto non cambia :-) Anzi, direi proprio che questa cremina qui, nonostante sia di una semplicità disarmante, è candidata a diventare la mia preferita per l’inverno, che utilizzerò con maggior frequenza insomma :-)

Casarecce con crema di finocchio

venerdì 7 ottobre 2011

BANANA QUINOA CAKE

Vi ho mai detto che vi voglio bene?? Beh, credo proprio di siii :-))) Sul serio, magari sarò pure ripetitiva o a tratti noiosa, forse, ma non mi stancherò mai di ringraziarvi per l’affetto che mi dimostrate attraverso i commenti ai post o le mail inviate!!... insomma, avrei tante cose da raccontare e da condividere ma non oggi o almeno non tutte… ecco, ad esempio, potrei raccontarvi di come è nato il cake sotto :-)… grazie alla richiesta di un’amica! A dire il vero avrei voluto farlo con solo quinoa, ma poi ho pensato che forse non sarebbe venuto così bello alto, in fondo la proporzione tra farina e quinoa che uso, fino ad ora, non mi ha mai delusa, anzi! Ad ogni modo, trovo che il risultato sia ottimo, viene un dolce semplice e sorprendentemente morbido, adatto per la colazione e la merenda. Adesso però sono proprio curiosa di provare la quinoa unita a dell’altro, che ne so, magari a dell’amaranto?

Banana quinoa cake

martedì 4 ottobre 2011

ROTOLO CON MARMELLATA DI FICHI NERI

Dunque, nonostante una concatenazione di eventi a me poco favorevoli mi stia tenendo lontana già da un po’ dal blog, rete, ectect., ho tirato fuori la spianatoia ed ho fatto un rotolo :-)) Vabbè si, detta così è perché voglio scherzarci sopra ma, sul serio, senza far preoccupare nessuno, credo capiti un po’ a tutti avere un periodo decisamente no nel quale ogni cosa sembra andare storto, alla faccia di tutti i buoni propositi fatti. Ecco, si… questo è decisamente il mio! Beh mo’ basta, passerà, meglio passare alla ricetta del giorno :-) Trattasi di un rotolo farcito con dell’ottima marmellata di fichi neri, ovviamente fatta da me, le cui dosi possono essere raddoppiate benissimo e al posto del latte si può utilizzare la stessa quantità di acqua tiepida (meglio dirlo che non si sa mai… magari proprio nel giorno che decidete di provarlo siete sprovvisti della busta del latte, la bottega sotto casa è chiusa per turno, la macchina è dal meccanico e non potete raggiungerne un’altra, insomma… magari vi capita la stessa cosa che è successa una volta a me ma non volete rinunciare all’idea del rotolo:-)) Buono, semplice e viene bene anche con altri tipi di marmellate, anche se, con questa di fichi neri, penso possa interessare a un’amica in particolare :-)

Fichi neri