venerdì 28 dicembre 2012

TORTA RICOTTA E PERE

Era da un pò che non preparavo una torta come questa per colazione. Semplice, buona e senza pretese, trovo che la torta ricotta e pere sia davvero un bel dolce, classico ma senza dubbio irrinunciabile. Torte a parte, mancano pochi giorni alla fine dell'anno e come da tradizione dovrei tirare le somme. Ad essere del tutto sincera non sono ancora pronta, ho talmente tanti pensieri in testa che alla sola idea di dover fare un bilancio dell'anno sto male, quindi evito o meglio rimando:-)
Grazie per gli auguri, sul serio, sto faticando ad andare avanti e se non fosse per l'affetto che mi dimostrate forse chissà, mentaeliquirizia, non avrebbe più post...  

Torta ricotta e pere

lunedì 24 dicembre 2012

BISCOTTI AL CIOCCOLATO, GRAPPA E MANDARINO


Mancano davvero poche ore al Natale! Nonostante sia ormai superfluo parlarvi di biscotti, voglio comunque farlo e mostrarvi quelli che durante il fine settimana scorso sono stati i protagonisti in casa:-) La ricetta è di Sigrid, con qualche variante qua e la vero, però è la sua. Inutile dire quanto siano tremendamente irresistibili, da uno tira l'altro, eheh credo sia il potere del cioccolato:-D
Vabbé, anche quest'anno è andata... i miei migliori auguri di Buon Natale<3!!
 
Biscotti al cioccolato, grappa e mandarino

mercoledì 19 dicembre 2012

PAN BRIOCHE


Suppongo che questo sia il periodo migliore per restarsene rintanati in casa, al calduccio, tra farina-burro-zucchero &Co. a sperimentare un pò di cosucce dolci da colazione. Sempre se non si è alle prese con l'acquisto del regalo di Natale dell'ultimo minuto:-) E io, quest'anno, ad una settimana dal Natale, ho già fatto tutti i regali, addobbato tutta casa, pensato al menù, organizzato anche un bel viaggetto fuori, insomma me la sto spassando alla grande in tutta tranquillità, accantonando almeno per un pò un paio di lavori da finire, quando ce vo ce vo:-D
Dopo tutto questo, nel fine settimana, ho finalmente preparato il pan brioche, era da un pò che volevo provarlo. La ricetta è un mix tra le tante trovate in rete, forse un risultato un pò più dolce della versione classica, di certo arricchita con uvetta e scorzetta d'arancia. Visto che però in realtà volevo un bel dolce da colazione, semplice e soffice, direi che a conti fatti sono solo dettagli, sempre di pan brioche si tratta:-D   
 
Pan Brioche

venerdì 14 dicembre 2012

RISOTTO CREMOSO CON ZUCCA E SPINACI


Euhm, vabbé che negli ultimi tempi siamo un filo più scombussolati del solito ma questo dovrebbe essere più o meno il periodo giusto per sfornare sperimentare meravigliose ricette natalizie da sempre tanto ambite dalla sottoscritta (tipo stollen e pandoro), per parlarvi anche di dolci tipici e menù natalizi, di decori o di chissà quant'altri addobbi festosi (che farò promesso),  e invece sto qui a scrivere di risotti e di zucche!
Vuoi un'infinità di pensieri e di idee in testa che prima o poi riuscirò a tirare fuori, vuoi il tempo, vuoi che oramai son mesi e mesi che ho il caos in casa... insomma alla fine, come spesso succede, a risentirne è questo povero blog. Triste, vero?
Comunque, in queste settimane non ho fatto altro che usare il riso in tutte le sue forme, e credo sia ovvio scriverci sopra due righe, farci una foto e raccontarvi come certi piatti siano nati per caso. E va a finire che ti accorgi pure che per controllare la consistenza dei risotti basta aggiungere il brodo poco alla volta e mescolare fino a completo assorbimento, prima di versare il mestolo di brodo successivo... che sia questo il segreto per ottenere un bel riso sempre al dente una volta tolto dal fuoco, oltre ad orientarsi verso un chicco di buona qualità:-)?! Forse, non saprei. Tuttavia a sfuggirmi sono sempre le cose semplici :-D
 
Risotto cremoso con zucca e spinaci

venerdì 7 dicembre 2012

TIRAMISU'

Sempre per la serie 'prepariamoci qualcosa di tremendamente buono', stavolta è il turno del tiramisù. Tra l'altro non potevo mica sparire e lasciarvi per il fine settimana senza un'idea per il dessert del dopo-pranzo della domenica:-), e quindi oggi davvero un bel dolce, di quelli che ti fanno improvvisamente promettere che tu, il tiramisù, lo preparerai più spesso:-)
Va detto che in realtà la ricetta è diversa da quella che più o meno tutti conoscono, con uova e mascarpone nella farcia per intendere, si tratta più semplicemente di una versione alleggerita: c'è la ricotta e nessun uovo, neanche troppo zucchero, e c'è la panna che vabbé leggerissima non è, ma tutto sommato non è neppure pesantissima e poi, aspetto non poco irrilevante, dona quel non so che di irresistibile a tutto l'insieme... insomma non lo è ma chiamiamolo pure light:-)
 
Tiramisù

martedì 4 dicembre 2012

PASTA E PATATE

Fa freddo, tanto, e nell'aria c'è odore di neve. Oh beh, niente di sconvolgente mi direte visto che siamo a Dicembre, ventuno giorni a Natale e con le strade tutte addobbate a festa, e sarei d'accordo anch'io se solo riuscissi a riprendermi dal weekend trascorso in famiglia e per di più nel totale relax. Comunque, nonostante piccoli dettagli del tipo 'mi dispiace ma io con il freddo non capisco più niente, non lo sopporto proprio:-)', di ricette di famiglia e di ricordi d'infanzia ne ho davvero pochi, particolare questo che credo di avervi già detto più di una volta, perciò voglio assolutamente condividerne uno con voi: pasta e patate, uno dei piatti di mia nonna più rassicuranti e coccolosi che io conosca! Ideale per il pranzo di giornate fredde come quella di oggi, e quindi...


Pasta e patate

giovedì 29 novembre 2012

PAVLOVA AI MIRTILLI NERI

Lasciatemelo dire, a volte qui ci si sveglia con un incredibile voglia di preparare  qualcosa di tremendamente buono, per se stessi e basta. La Pavlova di oggi è nata in questo modo, per caso. Non c'è pertanto da meravigliarsi se in una mattina qualunque di un bel giorno d'autunno, alzata dal letto il primo pensiero sia stato proprio quello di voler entrare in cucina ed infornala subito dopo.
Senza neanche farmi troppi problemi sul come l'avrei decorata, ho riunito insieme zucchero, vaniglia e albumi, ciotola e fruste. Se ne vedono di bellissime con tanta panna e frutti di bosco sopra, quindi la mia scelta sarebbe stata la stessa se solo io la panna in casa l'avessi avuta per davvero.
Se me ne fossi accorta prima, forse, avrei atteso il giorno dopo ma tant'è la Pavlova era già in forno e quindi... fortuna che almeno i mirtilli li avevo:-)
Il buffo della storia, esteticamente parlando, è stato non aver fatto i salti di gioia appena tirata fuori dal forno (non ditemi anche voi che sto delirando perché ci hanno già pensato gli amici di fb a farlo:-)) aspettavo solo pieghe più precise.
In realtà non volevo neanche farle una foto, non fateci caso quindi, è scattata per caso anche lei. Sarà che ho sempre la reflex dietro ed è stato spontaneo poggiare sul tavolo la Pavlova e scattare. 
Per il resto, beh insomma, non dovrei neanche a star qui a dirvi quant'è meravigliosa: friabile e croccante esternamente ma con un cuore morbido e soffice... eh no, io non esagero mai!

Pavlova ai mirtilli neri

venerdì 23 novembre 2012

RÖSTI DI PATATE CON PORRI E ROSMARINO

A parte il fatto che ho impiegato all'incirca una quindicina di minuti abbondanti per trovare sulla tastiera del fisso un modo per scrivere la o del rösti con i due puntini sopra, direi in ogni caso che rappresenta un'ottima idea riciclo, ad esempio di... fatemi indovinare: le patate non utilizzate del giorno prima? L'emmenthal o il gruyère della sera a cena? Un infelice porro nel frigo? Gli aghetti dell'ultimo rametto di rosmarino in cucina? (povero, l'ho trovato orfano, e quindi..:-) Ecco si, insomma, avrete di certo capito quanto sia bello e buono.
Saporito e croccante, il rösti, un tortino a base di patate grattugiate saltate in padella con sale e burro, è una preparazione tipicamente svizzera. Rispetto alla versione originale, oggi viene arricchito con l'aggiunta di altri elementi quali cipolla, pancetta o mela e, perché no, con qualunque altro ingrediente la vostra fantasia vi suggerisce. Quindi, oltre che bello e buono, è soprattutto versatile. Portate il rösti in tavola come semplice contorno, con un'insalata per una cena leggera, ne sono sicura, saprà di certo conquistarvi:-)
Avrei voluto chiedervi un paio di cosette ma, scusate, adesso devo proprio scappare è tardi, anzi tardissimo (uhhhhh da quanto non dicevo più questo!:-), un buon fine settimana a tutti!! 
 
Rösti di patate con porri e rosmarino

lunedì 19 novembre 2012

RISOTTO CON RAPE BIANCHE

Sarà che sono in piena fase "mangiar sano è meglio" ma trovo sia sempre uno splendido risultato riuscire a combinare sapore e leggerezza in un piatto, così come il rispettare la stagionalità dei prodotti cercando di valorizzarli al meglio. Sbaglio forse?
Nell'ultima settimana quindi non ho cucinato altro che zuppe e risotti come questo. Buono, salutare e leggero. Grazie però alle verdure fresche del mercato portate direttamente dai contadini della zona. Si vabbé, ormai sono un caso clinico irrecuperabile, lo avrete capito già da un pò:-)
Comunque il risotto di oggi, oltre ad essere estremamente semplice da preparare, il che non guasta mai diciamolo pure, soprattutto quando il tempo a disposizione per cucinare un ottimo pranzo o un'ottima cena scarseggia, è semplicemente fantastico anche in termini di consistenza. Se amate perciò sposare entrambe le esigenze, credo davvero non possa di certo deludervi.
Oh, e mo' spero solo non vada di nuovo via la connessione internet proprio come è successo la scorsa settimana. Niente mail. Niente web. Nada de nada. Qua è sempre peggio,  'na tragedia credetemi:-)
Dovete inoltre sapere che avrei per voi un altro consiglio da chiedervi in materia di libri di cucina & C., magari ve ne parlo meglio al prossimo post della settimana, o almeno lo spero... buon Lunedì a tutti! 
 
Risotto con rape bianche

giovedì 8 novembre 2012

ZUPPA DI TOPINAMBOUR CON PREZZEMOLO E MELAGRANA

Tornare a scrivere qui dopo un'assenza, se pur breve, lo trovo sempre difficile. Non tanto per le cose da dire ma per come dirle, in genere aspetto che a rompere il ghiaccio siano ogni volta gli altri, a me piace ascoltare. Vabbé su, lo confesso, una volta rotto divento una gran chiacchierona e adoro condividere le mie giornate:-)
Pensavo proprio pochi giorni fa a come si cambia crescendo e, tra un'insensatezza e l'altra, pensavo poi a problemi del tipo: un libro di cucina lo si sceglie più per le ricette dolci (cioccolato-torte-crostate) che contiene oppure più per quelle salate (quiche-pane-strudel)?? Beh, perché fate quella faccia adesso??
Questa può sembrare una domanda stupida, invece i miei sono tutti dubbi serissimi eh!
Anzi, a dire la verità, aspetto curiosa una vostra opinione in merito al dubbio amletico della settimana:-)
Quasi dimenticavo, oggi zuppa, con dentro i miei amati topinambour e un tocco di panna acida, tanto cercata e finalmente trovata:-) 
 
Zuppa con topinambour, prezzemolo e melagrana

giovedì 25 ottobre 2012

PLUM CAKE AI MIRTILLI ROSSI

E' incredibile come, il più delle volte, mi capiti di trovare dei buoni consigli a cose già fatte! Parlo del mio goffo tentativo di ripulire la vecchia caffettiera in alluminio trovata e ovviamente sequestrata a casa di mia nonna (cosa non farei per un oggetto vintage io eheh:-), le amiche di fb ricorderanno bene. Non dico di aver combinato un disastro, la caffettiera è ancora intatta e soprattutto ancora guardabile e quindi... solo che poi, un bel giorno capiti in un portale come "soluzioni di casa" e ti rendi conto che se l'avessi scoperto prima, sicuramente, l'operazione pulire-vecchia caffetteria, sarebbe stata molto più semplice e meno rischiosa. Rovinare oggetti di famiglia dispiace sempre. Comunque, se dovessi aver bisogno di altre idee e consigli per la casa, almeno so in futuro dove cercare:-). Dopo si sa, da buona foodblogger, e' stato davvero difficile non sbirciare la sezione dedicata alle ricette e, in tutta onestà, sono stata colpita  dalla loro semplicità e facilità di esecuzione! Se è stato faticoso non curiosare fra i diversi piatti presenti, potete immaginare quanto possa essere stato difficile non preparare il "plum cake ai mirtilli rossi" per la colazione del giorno dopo:-). Non so se avete notato la cosa, ma da quanto tempo non ne vedete uno qui da me?!! Troppo:-)!! Visto la fortuna di avere in casa tutti gli ingredienti, l'ho fatto. Ho seguito le indicazioni passo passo e non ho modificato una virgola dalla ricetta originale. Risultato? Viene un bel dolce perfetto per le colazioni e merende, morbido e anche compatto, leggero e un poco bricioloso... direi da fare quanto prima:-)

Plum cake ai mirtilli rossi

venerdì 19 ottobre 2012

MARMELLATA DI PRUGNE E ANICE STELLATO

Dopo questo post spero di essere perdonata, ditemi di si:-) Perché? Semplice. In realtà trovo che non ci sia niente da dire nei confronti di una marmellata, o confettura che sia. Personalmente mi diverto troppo a non fare nessuna distinzione tra le due, anche se andrebbe fatta, colpa della mia pigrizia:-) Invece oggi io posto (uhhhhh secondo post della settimana, significherà qualcosa:-)?!!) una dolcissima marmellata di prugne e anice stellato nata, se non ricordo male, in una serena mattinata di metà Settembre.
Ho trascorso l'intera estate fra gli alberi da frutto del giardino dietro casa, con la cucina invasa da vasetti di marmellata vuoti pronti per essere riempiti e pacchetti di zucchero in ogni dove, penso perciò sia naturale volerne parlare ugualmente nonostante la semplicità della ricetta... così...  

Gatti a Montenero (Rieti)

lunedì 15 ottobre 2012

LE PATATE ARROSTO DI ROSSELLA

In questi giorni non ho fatto altro che pensare ad alcune ricette viste in giro e ad altre che ripeto prima o poi dovrei decidermi di provare e così, tra una divagazione e l'altra, alla mente mi sono tornate le patate arrosto di Rossella. Ecco. Anche stavolta non posso non affermare che questo è il bello di avere un blog... si condividono ricette e si conoscono persone speciali come Rossella. Speciali perché in grado di entusiasmarti sempre e coinvolgerti in qualsiasi modo. Non so davvero come ci riesca, quale sia il suo segreto, e non esagero quando le dico che riesce a trasmettermi una gran voglia di fare e cucinare e sperimentare e fotografare e... no. Non esagero. Il suo blog si chiama Vaniglia-Storie di cucina. Le voglio un gran bene. Lei questo lo sa, ma non sa che non mi stancherò mai di ripeterlo:-)
Non ho stravolto la sua ricetta, è identica all'originale, che, proprio come afferma anche Rossella, non è assolutamente banale!
 

Patate arrosto

venerdì 12 ottobre 2012

POLPETTONE DI PATATE E FAGIOLINI

Visto prima da Sigrid e poi sull'ultimo numero di Sale&pepe, non ho resistito e l'ho cucinato anch'io:-) Con qualche piccola modifica rispetto ad entrambe le ricette come, ad esempio, non ho usato i normali fagiolini, i cornetto, se non sbaglio il loro nome, ma ho preferito utilizzare i fagioli marconi. Ho poi cambiato anche tipo di formaggio usandone solo uno. Aggiunto le cipolle, come da ricetta di Sigrid, ma usato le stesse quantità di patate e fagiolini della rivista. Estremamente facile e veloce da preparare, ottimo anche freddo. Ah! Ovviamente sul più bello, mi sono accorta di non avere il pangrattato. Poco male ho grattugiato del pane raffermo, infornato e servito... facile no?!
 
Vario

mercoledì 3 ottobre 2012

ZUPPA DI ZUCCA E CAVOLFIORE

Non nascondo la simpatia che ho per le zucche. Credo di averne talmente tanta che quando ne vedo una, soprattutto intera, non posso far finta di niente e devo portarla a casa con me. Quest'anno sono fortunata perché mio padre ha provato a coltivare qualche piantina, mantovana per l'esattezza, nel suo orto dietro casa e così adesso ne ho ben cinque in dispensa, mica una:-) Sto già pensando a come potrei utilizzarle!! Direi quindi, per oggi, di beccarvi una semplice zuppa, di quelle però tanto confortevoli e un pò coccolose, che io vado a cercare altre ricette... oh, naturalmente accetto idee e suggerimenti:-)!!
 
Orzo perlato

venerdì 28 settembre 2012

CIAMBELLA SOFFICE DI RICOTTA E...uvetta DI DONATELLA


Non so se sbaglio, ma con l'arrivo dell'autunno l'aria non dovrebbe farsi più fresca, le giornate più corte e le foglie cadere?! Beh, vi domando questo solo perché vedere gente andare in giro ancora in canotta o quasi a fine settembre, almeno a me, fa troppo strano. D'accordo amare tanto il caldo, in fondo col caldo sto bene. D'accordo rimandare ancora di qualche settimana il cambio d'armadio ma qua quando è troppo, è troppo! Oh a dicembre a quanti gradi sotto zero andremmo?! No eh!
Discorsi a parte, finalmente oggi dolce:-) e, credetemi, questo è uno dei più buoni e soffici che io abbia mai mangiato. Ottimo per accompagnare qualsiasi momento della giornata, chessò del tipo colazione, spuntino, merenda, dopo cena, insomma qualsiasi. In realtà la versione originale non è la mia ma è della mia Amica Donatella:-) Anche lei ha un blog di cucina, Il cucchiaio D'oro, e oltre ad essere una grande appassionata di cucina e fotografia, è una grande amica. Ecco, credo sia proprio questo il bello di avere un blog! Si condividono ricette, emozioni, esperienze come quella della Cucina di D... allegra, solare, sempre pronta ad ascoltarti riuscendo, il più delle volte (nel mio caso sempre) a strapparti sorrisi anche quando non vorresti sorridere. Voi però fate la sua torta, non la mia, e soprattutto non fate quella faccia eh! So che stavolta ho esagerato e di avere stravolto un pò troppo la ricetta, ma non avevo lo stampo da torta a portata di mano e soprattutto, solo dopo aver preparato tutti gli ingredienti, la sottoscritta, si è accorta di non avere uno degli ingredienti principali: le amarene (dove porterò la testa io, mah!). Infine, già che c'ero, ho aggiunto qua e la qualcosa di mio:-)
 
Ciambella soffice di ricotta e uvetta

venerdì 21 settembre 2012

FALAFEL

Oh non sono sparita eh o almeno non ancora del tutto:-) Un periodo un pò intenso questo per un piccolo (più grande per me in realtà) progetto che sto cercando di portare avanti e quindi... trascuro troppo questo po-ve-ro blog, Voi compresi. ScusateScusateScusate. Mi dispiace tantissimo e spero mi perdonerete:-) Per la ricetta di oggi, invece, non credo ci sia bisogno di nessuna presentazione, chi non conosce o chi non ha mai provato a cucinare in casa i falafel?! Altro non sono che delle piccole polpettine fritte a base di ceci spezzettati, aglio e prezzemolo, diffuse nel Medio Oriente; sono molto veloci e soprattutto molto semplici da preparare; possono essere portate in tavola accompagnandole con una salsa allo yogurt o un fresco contorno di verdure. Se preferite i falafel possono essere cucinati anche in forno con un filo d'olio, in una teglia rivestita da carta da forno, a 180° fino a quando non risulteranno dorati in superficie. Bene. Cos'altro dire? Ah,si...finiscono subito:-)!!   
 
Falafel

martedì 4 settembre 2012

CRUMBLE DI PRUGNE ROSSE E GIALLE

Settembre. Credo eserciti su di me uno strano effetto, improvvisamente tutta quell'energia e quell'irrefrenabile voglia di creare in apparenza sopita con l'inizio dell'estate, è tornata tutto d'un colpo. Prepotente. Merito certamente del caldo attenuatosi:-) o più semplicemente al fatto che da tempo considero Settembre il mese dell' "inizio". Proprio come l'inizio di un nuovo anno scolastico, da qui in poi, sarà per me l'inizio di un anno denso di emozioni e di ansie, di gioie e di forti preoccupazioni, o forse di notti insonni e di notti in cui si riuscirà a chiuder occhio solo dopo aver organizzato le cose da sbrigare l'indomani. Un anno. Un tempo lungo, quasi interminabile se paragonato alle singole stagioni, o forse no, in fondo ho come la sensazione che l'estate sia iniziata appena ieri mentre, oramai, è giunta al termine. Discorsi contorti i miei. A volte mi capita di cercare, quando provo a dare un ordine alle cose, inutili risposte ai tanti perché io, allora la mente si affolla di mille pensieri e il disperato bisogno di organizzazione e di spazio cresce a dismisura. Ho così trascorso queste ultime settimane a  spostar mobili, oggetti e quant'altro ostacolasse il mio tentativo di mettere ordine al disordine. Tra un dolce a l'altro. Si, benché troppo semplici per essere meritevoli di una foto e di un post fra queste pagine, alla frutta ovviamente, loro non sono mai mancati e mi hanno fatto compagnia.
Capirete quindi la mia allegria nel preparare un crumble di prugne da condividere con voi grazie al numero di settembre del mensile "A Tavola". Semplice ma anche un pò rustico come solo i crumble sanno essere...

Fiori

giovedì 23 agosto 2012

DI MELANZANE RIPIENE E DI LANCIO DEI PIATTI

La cosa buffa è avere mille idee in testa ma non riuscire a concretizzare nulla. Da una parte, credetemi, trovo stressante il non essere capace di lasciarsi andare e dall'altra trovo ingiusto smettere di pensare, immaginare e impegnarsi. Beh. Capisco che la cosa detta così possa sembrare un pochino senza senso, se non ne sapessi niente lo penserei anch'io. Non voglio fare la misteriosa, tanto prima o poi esclamerete "ahhh ecco cos'era:-))" quindi, per adesso, vi lascio immaginare il mio malessere... vabbé. Così fra un tentativo di cucinare a l'altro, lasciatemi dire che questo, per la cucina in generale, è il periodo peggiore dell'anno, almeno per me con voglia di cucinare ai minimi storici. Fa troppo caldo. Ho perciò passato le ultime settimane a zonzo, ben contenta di godermi la splendida luce di agosto (le prime ore del mattino in assoluto), il sole e i piccoli borghi dei dintorni :-) A volte spero sul serio che tanta tranquillità possa durare per sempre. A Ferragosto per esempio, a Castelli, ho scoperto una simpaticissima usanza: la Gara del lancio del piatto! In pratica durante il pomeriggio di Ferragosto, turisti e non, vengono coinvolti in questa gara, nata probabilmente dagli artigiani del paese che, usando piatti di ceramica venuti male, si sfidavano lanciando dal bastione in pietra ad archi sovrapposti che sostiene parte dell'abitato e che si affaccia sul fiume Leomogna da un'altezza di circa 60 metri, tentavano di lanciare il più lontano possibile i propri piatti e vincere il premio in palio. E' stato divertente, peccato non averlo saputo prima... chessò, avrei potuto segnalare la cosa a chiunque si fosse trovato nei dintorni :-)
 
Melanzane ripiene di riso e verdure estive

mercoledì 15 agosto 2012

FUSILLI CON MELANZANE, POMODORI SECCHI E PINOLI

Va detto che proprio non ci riesco, davvero. Non riesco ad essere costante, a mentenere le promesse fatte (vedere quella del "posterò in maniera regolare":-) e a navigare come una persona normale (gli sprovvisti di adsl mi capiranno:-), insomma mi sto stancando sul serio... ehhhhh seeeeh!! Lo so che tanto non mi credete:-))
Per oggi, invece, confesso che questo piatto qui è per me una piccola grande scoperta:-) Primo, per via delle melanzane, no perché non le abbia mai viste o mangiate prima, ma per il semplice motivo che non so mai come cucinarle, voglio dire oltre alla parmigiana di melanzane. Secondo, per i pomodori secchi. In questo caso, ecco si, scusate, mi sento un pò come se avessi scoperto l'acqua calda:-) non li avevo neppure mai visti fino a sabato scorso, nonostante ne avessi sempre sentito parlare! Credo sia per qualche motivo di famiglia, forse mia madre li ha sempre tenuti cordialmente a distanza o forse no, mah, comunque, fatto sta che nel complesso trovo questo primo di una facilità e di una bontà disarmante, e come prima volta con i pomodori secchi direi niente male:-))

Fusilli con melanzane, pomodori secchi e pinoli

martedì 7 agosto 2012

CROSTATA CON PESCHE E ALBICOCCHE

Vero che le cose ti succedono sempre quando meno te lo aspetti, ma addirittura un bel viaggetto al di là dalle solite quattro mura domestiche, se qualcuno me l'avesse detto in anticipo, non ci avrei proprio creduto! D'altronde, fino a qualche mesetto fa, il mio tempo, è stato strettamente legato ad orari un pò più, ecco si, tipici d'ufficio:-) quindi pensare di trascorrere anche solo una giornata fuori, nel bel mezzo della settimana (scorsa), è sempre stata pura utopia :-) Vabbé, si sa, la vita è anche questa e comunque, l'aspetto più piacevole di tutta la storia, è quello di essere stata finalmente bene. Va poi detto che, al ritorno, ho prontamente fatto il pieno di frutta e verdura (tanto per cambiare:-) e, ovviamente, pensato anche al dolce del giorno dopo che, guarda caso, si è poi materializzato in una crostata di frutta fresca, del tutto simile all'altra, a quella con i fichi neri. Questa della crostata dite sia diventata una mia fissa del periodo?! Beh, possibile:-))
 
Albicocche

martedì 24 luglio 2012

TORTA SALATA CON VERDURE ESTIVE

Questa qui è una delle torte salate che in estate preparo più spesso, soprattutto per il pranzo della domenica, grazie alla gran scorta di verdure che riesco a fare in prossimità del fine settimana direttamente dall'orto dei miei. Mi piace moltissimo il ripieno verduroso:-) A pensarci bene, il ripieno, lo conosco bene. Le verdure sono preparate come le cucinava mia madre, stesso identico modo, se non che lei portava il tutto in tavola come semplice contorno, io per l'occasione le ho semplicemente arricchite con della provola affumicata ed erbette aromatiche... son ricordi d'infanzia questi :-) 

Cipolla rossa

martedì 17 luglio 2012

CROSTATA DI FICHI NERI

Sbaglio o s'era detto alla prossima dolce? No, non sbaglio :-) In realtà quello di oggi non è proprio l'unico che ho infornato nelle ultime 24 ore, ma vabbé, questa è tutt'altra storia, magari prima o poi vi racconto un pò di cosette che mi sono capitate negli ultimi mesi. Si, insomma, le mie abitudini sono cambiate, la mia attività principale è cambiata, forse a cambiare sarà anche la mia casa, oh tutto ormai sembra cambiare ma non ancora la mia connessione internet, quando si dice sfortuna eheh!
Comunque, tornando ai dolci in genere, da tempo avevo voglia di provare una crostata di fichi neri, di quelle semplici, poco elaborate, friabili ma non troppo e zuccherose.
Ho quindi approfittato del gran numero di fichi che anche quest'anno gli alberi di mia nonna ci hanno regalato perciò, durante il fine settimana, ho pensato di metterne qualcuno da parte proprio per la crostata qua sotto, il resto è finito tutto in marmellata :-)

1.Crostata di fichi neri

martedì 10 luglio 2012

ZUCCHINE RIPIENE DI BULGUR, OLIVE NERE E CAPPERI

Eh lo so, ma che volete? Oggi avrei dovuto farvi trovare un buon dolce, di quelli che tanto piacciono a me, e invece son qui a parlarvi di zucchine e di ripieni :-) ma davvero, credetemi, non riesco ad accendere il forno, fa troppo caldo! Vero che lo preferisco al freddo dell'inverno ma quando si esagera, non lo sopporto più!! Quindi, in sostanza, la ricetta di oggi proviene direttamente da una piccolissima cartellina del mio portatile, creata e poi dimenticata per un qualche strano motivo, in attesa di chissà poi che cosa, mah!
Dicevamo di zucchine. In realtà credo di non averle mai mangiate cotte in forno, anzi, a pensarci bene ricordo le zucchine ripiene di mia madre cucinate in una grande padella direttamente sul fuoco, snobbate ogni volta, causa di un ripieno poco vegetariano :-) ma in forno mai. Così ho provato a farle da me, con invece un ripieno molto più vegetariano, tra l'altro semplicissimo, composto da bulgur, olive nere e capperi. Risultato? Beh, si, interessante davvero.

Zucchine ripiene di bulgur, olive nere e capperi

venerdì 6 luglio 2012

FUSILLI CON POMODORINI CONFIT, RICOTTA E OLIVE NERE

In realtà oggi avrei voluto farla dolce:-) dato che, non so se avete notato la cosa, non cucino un cake da quante settimane? Tante, troppe! Quindi al volo (devo uscire, ma non per andare in ufficio:-)) un ottimo piatto di fusilli conditi con i miei adorati pomodorini confit, ricotta e olive nere. Prima di andare però vorrei condividere con voi una bellissima novità… per la serie si chiude una porta e si apre un portone:-) dopo tanti bassi finalmente qua si vede un alto…da oggi, cioè da mercoledì, sono una Cuoca di D per la Cucina di D (LaRepubblica), ho avuto questo onore insieme ad altre blogger meravigliose! Troverete per ognuna di noi un blog con le nostre ricette insieme ad un forum ricco di informazioni, argomenti vari e consigli utili… VI ASPETTO!!!... vado è tardissimo:-)

Fusilli con pomodorini confit, ricotta e olive nere

martedì 26 giugno 2012

FARFALLE CON POMODORINI, CAPPERI E MOLLICA DI PANE

Credo davvero di essere una ragazza poco curiosa, ecco si, in genere riesco a farmi tranquillamente gli affari miei. Tranne in cucina :-) In cucina proprio no, non ne sono capace, se una preparazione o un ingrediente m’interessa particolarmente non posso non ricercarlo, provarlo o abbinarlo a qualcos’altro che immagino possa star bene insieme. In pratica, dopo aver letto un po’ ovunque di pane tritato e poi tostato con olio, ho voluto usarlo anch’io e, onestamente parlando, trovo sia anche una gran bell’idea… ehm, vero che mi entusiasmo con poco :-) pensate un pò che sabato solo per aver trovato gli stampini in alluminio da mini Kugelhopf ho canticchiato allegramente tutto il giorno! La forma da Kugelhopf sapete già quanto io l’adori; mentre negli ultimi mesi ho imparato ad apprezzare moltissimo l'alluminio, nonostante l'unica attenzione da avere del togliere gli alimenti una volta cotti e raffreddati... non me ne vogliano per questo i produttori dell'antiaderente :-) ma se potessi sostituirei tutti gli stampi di casa, e poi fanno tanto stampo della nonna!
Tornando al pane tritato e tostato, la ricetta sotto è molto simile a quella dell'ultimo numero di Sale&Pepe. Ho modificato di poco la versione originale: il formato di pasta, farfalle al posto delle pennette; rosmarino al posto delle foglie d'alloro... si, insomma, ho adattato gli ingredienti a quelli che avevo in casa, per il resto è lei :-)

Pomodorini

mercoledì 20 giugno 2012

DI PICCOLE O FORSE DI GRANDI COSE NELLA VITA

Sono pochissimi i post in cui non ho raccontato, fotografato o sorriso con voi di una mia ricetta! Onestamente parlando, credo che la mia cucina sia semplicissima, così tanto che se non la raccontassi con quel pizzico di leggerezza potrebbe sembrare addirittura una cosa seria :-). Sono molti invece i miei silenzi, soprattutto negli ultimi mesi. Sono caduta per poi rialzarmi più di una volta nel corso di questi ultimi trentanni, non ho perciò nessun timore di ricominciare a riorganizzare la mia vita da oggi. Avrei e vorrei raccontarvi tanto, di piccole disavventure e di piccole, o forse grandi (perché no!), soddisfazioni... non posso però non dirvi GRAZIE per gli auguri fatti a mentaeliquirizia per il suo terzo compleanno; per le parole d'affetto che in ogni post, o in ogni mail, mi scrivete! Mi sa che un "vi voglio un mondo di bene" (io) ve l'ho già detto e anche più di una volta :-)) però quello che non vi ho ancora detto è che non mi stancherò mai di ripetervelo!!
Chi vorrei ringraziare è anche Giulia Altomano e la Villa D'Este Home per le piacevoli mail di questi mesi... "sono contenta di averti conosciuta Giulia!"
E' vorrei ringraziare Guendalina Fortunati, non credo abbia bisogno di presentazioni, (Direttore responsabile del mensile "A TAVOLA"!), per aver ospitato sul numero di luglio del mensile, nella rubrica WebCooking, il mio mentaeliquirizia e per aver pubblicato la ricetta degli amaretti... "grazie Guendalina!". Mi raccomando, correte in edicola a comprarlo eh! :-)

A TAVOLA mensile di cucina italiana

mercoledì 13 giugno 2012

SMOOTHIE DI ALBICOCCHE E MANDORLE e ...TRE ANNI DI "mentaeliquirizia"...

Tre?! Dunque. Si. Se la memoria non m'inganna, punto dolente questo visto che ultimamente scordo parecchie cose... oggi è il terzo compleanno di mentaeliquirizia! Apperò e chi l'avrebbe mai detto che dopo tutti gli alti e bassi, più bassi che alti ormai, con i quali ho imparato a convivere, il mio piccolo blog-ino avrebbe superato la soglia del terzo anno di età :-)) Son soddisfazioni queste eheh!
Non posso non ringraziare tutti: un GRAZIE di cuore a ciascuno di voi che con tanta pazienza siete riusciti a sopportarmi in questi anni :-); un GRAZIE immenso a chi commenta costantemente queste pagine nonostante io non sia sempre in grado di ricambiare le visite, verrà un giorno in cui avrò l'adsl e mi sentirò una persona normale :-); e un GRAZIE anche a tutti coloro che, finiti per caso in questa cucina, hanno distrattamente segnato e provato una ricetta, e che magari hanno apprezzato il risultato :-) o anche no :-(... G-R-A-Z-I-E!

Smoothie di albicocche e mandorle

venerdì 1 giugno 2012

PENNETTE CON CREMA DI FAVE E MENTA

E’ strano come a volte determinati eventi nella vita siano in grado di cambiartela radicalmente. Non te ne accorgi subito ma lo accetti dopo. Con il passare dei giorni e del tempo senti che qualcosa dentro di te non è più la stessa, che con ogni probabilità il tutto è andato come doveva andare e che quella parte di te stessa è andata via per sempre proprio a causa di quegli eventi... poi una mattina ti svegli e riesci finalmente a capire che andare avanti è la cosa giusta...

Pennette con crema di fave e menta

mercoledì 18 aprile 2012

OLIVE OIL LEMON CAKE

Non ricordo quando ma credo di avervi già parlato del ciambellone qua sotto, si, ne sono sicura. L'unica cosa che dovete sapere, oltre che la ricetta è di mia madre, è che nessuno degli ingredienti viene pesato. In pratica, le dosi vengono aggiunte rigorosamente ad occhio senza bilancia per pesare, senza vasetto di yogurt che faccia da contenitore, senza nessun misurino in genere, uhm… lei usa le mani. Tecnica alquanto strana, lo so, anch’io mi sono sempre chiesta come faccia, nonostante la scarsa precisione, ad ottenere un risultato è a dir poco favoloso, oltre ad essere soffice e molto alto, è perfetto per essere inzuppato nel latte della colazione della mattina. Mah!I misteri delle mamme :-)) Vi assicuro che diventerà in brevissimo tempo il ciambellone dal perfetto inzuppo dei vostri sogni :-) credo crei anche dipendenza, quindi vi consiglio di tagliare fette con moderazione :-)) All'incirca i grammi sono quelli che vi ho scritto, ovviamente fate un pò d'attenzione, nel senso che se l’impasto dovesse risultare un po’ troppo liquido, aggiungete dell’altra farina, non molta però, e viceversa.

Olive oil lemon cake

giovedì 12 aprile 2012

CREMA AL CIOCCOLATO... tipo nutella!!

No, sbagliato! Non ho fatto la famosa crema spalmabile con il cioccolato delle uova di Pasqua per riciclarle :-) Anzi, l’ho cercato tanto e comprato di ottima qualità: fondente al 70%. Oltre niente. Non sono riuscita a trovare nessun cioccolato con una percentuale di cacao superiore, eppure scommetto di averlo visto una volta da qualche parte! Mah, strano! Comunque, dettagli a parte, l'idea di partenza è stata quella di avere qualcosa di goloso ma diverso dalla solita marmellata a colazione :-) Di ricette tipo ne ho viste parecchie e piuttosto simili fra loro: con nocciole o senza nocciole, con solo burro o con solo olio… e fra le tante ho fatto come sempre: un mix! Risultato? Non male direi! La tentazione di aggiungere delle foglioline di timo ad un certo punto però c'è stata, giusto per provare una versione di crema al cioccolato aromatizzata al timo eheh, poi boh, ho scelto la versione classica e ho preferito usare vaniglia :-)... alla prossima, magari...

Vario1

giovedì 5 aprile 2012

FARRO CON CARCIOFI E PREZZEMOLO

ScusateScusateScusate, non sono sparita! Sarà la primavera o sarà stato il cambio dell’ora ma credo di aver perso la cognizione del tempo. Un attimo prima decido di fare questo e quello o di andare da qualche parte e un attimo dopo risolvo con un …vabbè magari domani… e i giorni passano. Ogni tanto scordo pure delle cose, esempio? Ecco, domenica è Pasqua:-) Bella scoperta direte, ma io, quest’anno, avevo in programma un giretto fuori porta e preparare un bel pò di dolci e pani tipici. Avrei approfittato della pm, invece l’ho dimenticato!! Oh, a proposito della pm, ho rischiato di lasciarla morire:-) Fortuna è bella forte ed è sopravvissuta nonostante i rinfreschi saltati! Insomma tutti i miei discorsi sul volersi e doversi organizzare vanno a farsi benedire!! In compenso a casa avevo dei carciofi e, al posto del solito risotto ai carciofi, li ho usati per una specie d'insalata primaverile con farro perlato e un bel trito di prezzemolo fresco. Ebbene, direi altrettanto buono:-) BUONA PASQUA!!

Farro con carciofi e prezzemolo

venerdì 23 marzo 2012

BLINIS CON VERDURE

A proposito di primavera e di ricette semplici (vabbè di complicate non ne ho mai fatte:-) oggi ne ho giusto una a tema e volendo anche carina: i blinis con dentro un bel pò di verdurine di stagione:-) carote, zucchine e peperoni!! In realtà non avevo nessunissima voglia di preparare la classica omelette e così ho preferito usare le verdure con l'impasto dei blinis e quindi... ps. buon fine settimana!!

Blinis con verdure

martedì 20 marzo 2012

RISOTTO CON FINOCCHI E PEPERONCINO

Credo si capisca benissimo, mi piacciono i risotti:-) Ho postato più ricette del tipo in queste ultime settimane che in due anni di blog. Vero che sono veloci e versatili da preparare ma a me piace farli proprio durante il fine settimana, e così trovo solo foto e ricette da postare un po’ ovunque nel portatile! Strano? Comunque, questo lo devo a Jamie e al suo giro d’Italia, insomma si, proprio lui… vabbè avete già capito di chi sto parlando vero? ps. buona settimana!!

Risotto con finocchi e peperoncino

venerdì 16 marzo 2012

PIZZA CON PASTA MADRE

Non so per quale motivo ho sempre sottovalutato la praticità della pasta madre, e aggiungo a torto, visto che il bello dell’averci a che fare è quello che l’impasto, prima di metterlo a cuocere nel forno, puoi felicemente dimenticartelo per un bel po’ di ore, nel mio caso 12:) Volevo utilizzarla per la pizza del martedì sera, no che io ogni martedì mangi pizza di sera eh, la volevo semplicemente questo martedì, e con un minimo sforzo ho ottenuto un gran bel risultato! L’impasto l’ho preparato la mattina prima di uscire e ho infornato la sera di ritorno dal lavoro, bello vero? Ah, la foto… non è a luce naturale, è scattata velocemente senza badare troppo a come sistemo il tutto o ad esposizione, tempi ectect. con attorno una famiglia molto impaziente, spero renda comunque l’idea! ps. buon fine settimana!

Pizza con pm

lunedì 12 marzo 2012

PANE BIANCO CON PM

Onestamente parlando credo che quello del sapersi organizzare sia il mio problema principale:-) Ora, a titolo informativo, ma quanti giorni sono passati dal mio ultimo post? Beh, un po’ troppi per una che ama tanto il suo piccolo blog-ino e tutti gli amici che ogni giorno passano da queste parti. Il tempo è trascorso un po’ troppo velocemente e, davvero, i giorni sono passati senza che neanche me ne rendessi conto. Nel frattempo non ho smesso di cucinare/provare/sperimentare anzi:-) Non sono mai stata tanto felice di farlo come ora! Non voglio aggiungere altro, per adesso… solo che ho conosciuto una persona, straordinaria è dire poco… mi ha dato la sua fiducia ed è disposta a credere in me, ho ancora il cuore che batte a mille, non posso deluderla non vi pare? Quindi ora devo solo riuscire ad organizzarmi per bene, fare un po’ d’ordine e riuscire a riconoscere le vere priorità, insomma io questa cosa qui, del “rincorrere un sogno”, voglio davvero farla!!
Bene, detto ciò, ho pure iniziato l'avventura con la pasta madre!! Con qualche difficoltà, vero, visto che ho da poco capito la storia dei rinfreschi e di come e quando panificare... anzi, mo che ci penso non posso non ringraziare Rossella, Francesca e la Lo per i consigli, per i link e i libri utili che mi hanno indicato, ma soprattutto per la pazienza che hanno avuto nel rispondere a tutte le mie domande:-)))... ora spero sul serio che io e la pm un giorno diventeremo grandi amiche perché un pane buono così non l'ho mai provato:-))
Questo sotto è il secondo che faccio, sempre bianco e sempre con le stesse dosi, l'unica differenza è che, nel primo, ho impastato a mano, nel secondo, ho usato l'impastatrice. Differenza? L'alveolatura nel primo era un pò più chiusa però il pane non era "ingessato", anzi! Nel secondo invece direi proprio di no...  ps. buona settimana! psps. grazie Silvia!

Vario

martedì 21 febbraio 2012

CIAMBELLINE FRITTE

La ricetta delle ciambelline sotto è forse tra le più vecchie di famiglia, in fondo oggi è Carnevale e un bel post a tema andava proprio scritto:-) No che io ami alla follia questa festa, tra l’altro oggi si lavora l’intera giornata, ma non m’andava proprio di postarle domani o magari un altro giorno. Tornando alla ricetta, devo proprio scappare (al solito:-) è tardissimo, non ho mai provato a dimezzare le dosi, ma credo non lo farei mai perché appena fritte sono le ciambelline più soffici che io conosca, da una tira l’altra insomma :-)

Ciambelline fritte

venerdì 17 febbraio 2012

RISOTTO CON TOPINAMBUR E ROBIOLA

Ehm foto a parte, con gli ultimi topinambur ho fatto un risotto :-) Onestamente questi sono giorni strani, giorni in cui il tempo scorre talmente tanto velocemente che a tratti è come se avessi la sensazione che qualcosa mi sfuggisse, ad esempio ieri era lunedì mentre oggi è già venerdì. Ecco si, è come se mancasse un passaggio. Fortuna che almeno la voglia di fare e inventare non manca, anche se visto il risultato sotto non si direbbe poi molto visto che le foto sono proprio bruttine mentre la ricetta la devo a la Cucina Italiana che m’ha ispirata :-))) ps. buon fine settimana!!

Riso arborio

martedì 14 febbraio 2012

CHIPS DI TOPINAMBUR

... o anche la non-ricetta del martedì :-)) visto che basta avere in dispensa dei topinambur, affettarli sottilmente, infarinarli e passarli nell'olio caldo, facile no? Comunque, a parte la semplicità o non della ricetta, le chips fatte con i topinambur sono di un buono, ma di un buono, che di certo sopporterete quel simpaticissimo odorino di fritto in casa senza neanche troppe lamentele... e poi, in tutta onestà, è da quando le avevo viste dalla cara amica Milena che avevo proprio voglia di farle :-)

Chips di topinambur

venerdì 10 febbraio 2012

RISOTTO CON SPINACI, BRIE E NOCCIOLE TOSTATE

Da domani, cioè oggi (scusate ma io qua scrivo sempre di sera, perciò in realtà ieri :-) è prevista una nuova ondata di maltempo. Peggiore di quella che già c’è stata? Boh, spero di no, visto che non sono tornata neanche in piena forma dopo l’influenza e le raccomandazioni del medico di restare al calduccio per un po’ (a proposito, grazie per gli auguri di pronta guarigione). Onestamente parlando la neve bella è bella, per carità nessuno dice il contrario, però su, sta bene solo in montagna, non ha senso al mare, non vi pare!! Soprattutto quando si deve comunque prendere l’auto e andare in ufficio… aiuto, speriamo non nevichi non voglio mica rimanere bloccata al lavoro, a casa però :-))… :-))…

Neve Febbraio 2012

lunedì 6 febbraio 2012

CROSTATA CON FIOCCHI D'AVENA E MARMELLATA D'ALBICOCCA

Bene. In questi giorni sembra che la neve sia arrivata in compagnia di una bella influenza... vorrei uscire per fare almeno un pò di foto (mica ogni giorno nevica ecchecavolo!!) invece sono stata colpita da tosse, febbre e raffreddore ...(mmm sto proprio male) Perciò, al volo, se siete alla ricerca di un’idea su come utilizzare i rimasugli di fiocchi d’avena nascosti e dimenticati in dispensa da tempo questa crostata fa al caso vostro :-) Anche con dosi doppie funziona benissimo rimanendo friabile per diversi giorni. Ora, scusate ma adesso me ne torno sotto il piumone, in attesa che influenza e neve passino, spero :-))

Crostata con fiocchi d'avena

martedì 31 gennaio 2012

MARMELLATA DI KIWI

Era da un pò che volevo di fare questa marmellata. Il lato buffo della cosa è che a me i kiwi non piacciono proprio, sarà per via di quei semini che, a mio avviso, fastidiosi un poco lo sono o sarà che quelli meno dolci capitano tutti a me, comunque a me non piacciono :-) Però poi, vedendoli al mercato, mi son detta chissà, forse, camuffati da marmellata magari riesco a mangiarli anch'io visto che fanno bene e, per il freddo del periodo, un bel carico di vitamina C non dispiace affatto... e direi che la soluzione ha funzionato benissimo :-))

Marmellata di kiwi

venerdì 27 gennaio 2012

CROCCHETTE DI RISO RIPIENE

Onestamente a me non piace friggere. Davvero, non piace. Soprattutto quell’odorino che rimane per ore sui vestiti e che in casa non va via nemmeno se si tengono aperte le finestre per ore… no, vabbè, sto esagerando però sui vestiti è vero che rimane fino al giorno dopo… comunque, quando posso, evito di friggere. Poi però esistono le eccezioni e caso ha voluto che ripensassi, durante il fine settimana, allo zafferano e alla ricetta della crocchette di riso della nonna, delle palline di riso avanzato dal giorno prima con un pezzettino di formaggio nel centro e rigorosamente fritte in olio ben caldo… buon fine settimana!!

Crocchette di riso ripiene

martedì 24 gennaio 2012

INVOLTINI DI VERZA CON RISO E VERURE

Come promesso niente dolci per un pò. Non sul blog almeno :-) Si, insomma uno dovevo pur cucinarlo soprattutto dopo la fortuna di aver scovato, molto per caso, degli stampini a forma di ciambellina-mini in alluminio, per cui... ho fatto delle ciambelline con farina di kamut, miele, spezie e noci :-) Tornando però ai buoni propositi di non postare più dolci, la ricetta del giorno riguarda un primo. Ho usato pochi ingredienti, giusto quelli che avevo in casa, del riso e delle foglie di verza, un porro e un pezzetto di zucca. L'idea di fare degli involtini è venuta subito e, anzi, ho approfittato per ri-provare la besciamella di riso di Giò :-))

Involtini di verza con riso e verdure

venerdì 20 gennaio 2012

TORTA DI CASTAGNE E MANDORLE

Non riesco a scrivere commenti nella maggior parte dei blog… ora, no che questo importi qualcosa a qualcuno, però era giusto per scusarmi con alcuni di voi. Insomma, così a me sembra di essere un tantino sgarbata e il non riuscire a ricambiare la visita dispiace e non poco! Mo, oltre a navigare piano, pure blogger contro!! Ma non volevo lasciarvi senza dolce per il fine settimana, perciò oggi una torta semplice e senza pretese, fatta con farina di castagne e farina di mandorle… e dopo questa basta dolci per un po’! Prometto :-))

Torta di castagne e mandorle

martedì 17 gennaio 2012

ZALETI

Dunque, questi sotto sono gli stessi biscotti nella foto del post precedente, che so magari qualcuno voleva saperne un po’ di più :-) Anche se fino all’ultimo sono stata tentata di apportare qualche piccolo cambiamento alla ricetta originale, annotata da un libricino favoloso dedicato al mondo dei biscotti, se ricordo bene credo proprio della Giunti, sono contenta di non averlo fatto! Anzi, è un peccato che questa qua non l’abbia inventata io :-) Sono dei biscotti fatti con il cubetto di lievito di birra, farina di mais e tanta tanta uvetta... gli zaleti insomma!

1.Zaleti

venerdì 13 gennaio 2012

CAKE DI MAIS ALL’ARANCIA, ANICE E CANNELLA

Insomma, credo che oramai si sia capito benissimo, utilizzare i cereali e relative farine nei dolci da colazione è una di quelle cose che mi piace fare di più, dal resto qua è pieno di cake del tipo e non vi nascondo che sarebbe bello farne una raccolta :-) Che sia una specie di fissa? Boh, comunque, quando mi sono imbattuta nella farina di mais fumetto, il primo pensiero è stato proprio per un cake :-)) A parte questo, il mais è una gran bella scoperta, visto che in genere l’ho sempre e solo usato per preparare la polenta... buon fine settimana!

Mandorle

lunedì 9 gennaio 2012

CANNELLONI RICOTTA E SPINACI

Non so voi ma in genere per lasagne, timballi e cannelloni io uso le crespelle al posto della sfoglia. Non ho un motivo preciso. Secondo me rendono ogni piatto più saporito e, sempre secondo me, rendono la preparazione un pochino più veloce, visto che non si deve lessare la pasta, passarla in acqua fredda, farla asciugare ectect., perciò le uso spesso… poi però, sfogliando La cucina di un po’ di mesetti fa, l’attenzione è caduta su dei cannelloni di ricotta e spinaci… insomma si, mi hanno convinta a cambiar idea e stavolta per i cannelloni della domenica ho usato la sfoglia :-)) Ps. buona settimana a tutti!!

Cannelloni ricotta e spinaci

mercoledì 4 gennaio 2012

ZUPPA DI ZUCCA, BROCCOLO E MELAGRANA

L’idea di utilizzare dei melograni in una zuppa è nata dopo averne visti alcuni stazionare in dispensa da un po’ troppo tempo. Non so spiegare il motivo ma la zuppa è la prima cosa a cui ho pensato, strano, visto che ormai trasformo tutto in cake:-) Comunque, la zuppa è di zucca e broccolo con l’aggiunta di qualche cucchiaio di fiocchi d’avena, ideale per un bel carico di vitamine e per affrontare il freddo del periodo. Stavolta credo davvero si sia deciso ad arrivare… che per carità, sta bene dove stava… però a gennaio non possono spuntare le prime margheritine, non vi pare??

Zuppa di zucca, broccolo e melagrana