giovedì 23 agosto 2012

DI MELANZANE RIPIENE E DI LANCIO DEI PIATTI

La cosa buffa è avere mille idee in testa ma non riuscire a concretizzare nulla. Da una parte, credetemi, trovo stressante il non essere capace di lasciarsi andare e dall'altra trovo ingiusto smettere di pensare, immaginare e impegnarsi. Beh. Capisco che la cosa detta così possa sembrare un pochino senza senso, se non ne sapessi niente lo penserei anch'io. Non voglio fare la misteriosa, tanto prima o poi esclamerete "ahhh ecco cos'era:-))" quindi, per adesso, vi lascio immaginare il mio malessere... vabbé. Così fra un tentativo di cucinare a l'altro, lasciatemi dire che questo, per la cucina in generale, è il periodo peggiore dell'anno, almeno per me con voglia di cucinare ai minimi storici. Fa troppo caldo. Ho perciò passato le ultime settimane a zonzo, ben contenta di godermi la splendida luce di agosto (le prime ore del mattino in assoluto), il sole e i piccoli borghi dei dintorni :-) A volte spero sul serio che tanta tranquillità possa durare per sempre. A Ferragosto per esempio, a Castelli, ho scoperto una simpaticissima usanza: la Gara del lancio del piatto! In pratica durante il pomeriggio di Ferragosto, turisti e non, vengono coinvolti in questa gara, nata probabilmente dagli artigiani del paese che, usando piatti di ceramica venuti male, si sfidavano lanciando dal bastione in pietra ad archi sovrapposti che sostiene parte dell'abitato e che si affaccia sul fiume Leomogna da un'altezza di circa 60 metri, tentavano di lanciare il più lontano possibile i propri piatti e vincere il premio in palio. E' stato divertente, peccato non averlo saputo prima... chessò, avrei potuto segnalare la cosa a chiunque si fosse trovato nei dintorni :-)
 
Melanzane ripiene di riso e verdure estive

Castelli ceramiche

Vario_Castelli ceramiche

'Vario_Castelli

'Vario_Castelli

Ingredienti per due persone:
-    2 melanzane nere lunghe
-    80 gr. di riso
-    1 zucchina media
-    1 peperone rosso
-    1 pomodoro medio
-    1 spicchio d'aglio
-    1 cipolla piccola
-    50 gr. di provola affumicata
-    Timo
-    Basilico
-    Olio extravergine d'oliva
-    Sale q.b.

 
Vario_Castelli ceramiche

Lavare le melanzane, asciugarle con un canovaccio pulito e tagliarle a metà nel senso della lunghezza. Svuotarle della polpa cercando di non romperle e tagliare a cubetti piccoli la polpa così ottenuta.
Nel mentre lessare il riso togliendolo dal fuoco un attimo prima della cottura, scolatelo e passarlo velocemente sotto l'acqua corrente per raffreddarlo, metterlo infine in un ciotola.
Soffriggere in 3 o 4 cucchiai d'olio la cipolla tagliata a fettine sottili e lo spicchio d'aglio. Aggiungere i cubetti di melanzana e rosolare il tutto per alcuni minuti a fuoco molto vivace, mescolando spesso. Aggiungere successivamente il resto delle verdure tagliate a piccoli pezzi, il timo e le foglie di basilico. Regolare di sale, mescolare il tutto, coprire e cuocere a fuoco moderato.
Sistemare in una teglia da forno le melanzane, versare all'interno della teglia mezzo bicchiere d'acqua e un paio di cucchiai d'olio.
Unire al riso le verdure e la provola sbriciolata, mescolare e distribuire il ripieno nelle melanzane, irrorare d'olio.
Cuocere in forno a 180° per circa 45/50 minuti coprendo la teglia con un foglio di alluminio. Sfornare, cospargere di timo e servire.
 
Melanzane ripiene di riso e verdure estive
 
UN ABBRACCIO!!!

51 commenti:

  1. che usanza particolare! :) effettivamente è una cosa molto particolare da vedere e a cui assistere... io l'unica volta che ho assistito ai lanci dei piatti, giù dalle finestre, è stato ad un Capodanno a Firenze... e lì un pò mi sono preoccupata se devo dire il vero! :) bella questa ricetta con le melanzane, voglio assolutamente provare anche io qualcosa con questo vegetale :) e vedere se riesco a fare cambiare idea a Matteo! bacino, sere

    RispondiElimina
  2. mi sarebbe piaciuto esserci il lancio dei piatti che forte!le melanzane sono divine come piacciono a me e hai ragione la mia voglia di cucinare è come la tua pari a 0 , vedremo se più in là tornerà , intanto non ne faccio un dramma e mi godo un po' di relax, ciao e un abbraccio forte!

    RispondiElimina
  3. non conoscevo questa usanza ma le tue melanzane mi fanno venire l'acquolina anche a quest'or!

    RispondiElimina
  4. deve essrere estremamente liberatorio tirare piatti così a casaccio, senza neanche essere arrabbiati ^^ Buone le melanzane.

    RispondiElimina
  5. Che bello assistere a questi eventi! Usanza davvero particolare :D
    E le tue melanzane sono buonissime e bellissime ^^

    RispondiElimina
  6. non mi stancherò mai di dirlo, le tue foto sono così luminose che mettono di buon umore!!!!
    Carinissima anche quell'usanza del lancio dei piatti, deve essere divertente :)
    Per la voglia di cucinare no comment, anche io sono in alto mare :( Speriamo arrivi un pò di fresco!!!
    un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
  7. Ciao! Mi sono imbattuta nel tuo blog e devo davvero farti i complimenti, ottime le ricette, bella la grafica e super le presentazioni dei piatti. Mi sono unita fra i tuo sostenitori in modo da non perdermi le tue prossime ricette, spero tu possa contraccambiare con il mio blog!
    Ti aspetto per poter condividere insieme tante nuove idee in cucina! A presto!

    RispondiElimina
  8. Siamo tutti sulla stessa onda, non se ne può più di questo caldo. Le tue melanzane sono gustosissime, le foto sempre fresche e luminose, belle. =)

    E per quanto riguarda il lancio dei piatti, non l'avevo mai sentita questa usanza...ma dev'essere divertentissimo, che risate, veramente varrebbe la pena provare prima o poi. =)

    Buona giornata, a presto
    M.

    RispondiElimina
  9. Bellissimi scatti e che dire delle melanzane? Perfette per queste giornate stracalde. Un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  10. Alla faccia del non aver voglia di cucinare... sono un incanto queste melanzane!!! Lancerei il piatto solo dopo averle fatte fuori...

    RispondiElimina
  11. Ahahha che forte il lancio del piatto, mi piacerebbe andare a vederlo :-) Le tue melanzane sono uno spettacolo e in più le foto sono bellissime, direi che si mangiano con gli occhi!!

    RispondiElimina
  12. Noooo... adesso anch'io voglio partecipare a una gara di lancio del piatto!!! :D

    Davvero bellissima la foto delle Melanzane. :)

    Per quanto riguarda il tuo "malessere"... non sono proprio riuscita a capirci molto. Io son sempre alla ricerca di un equilibrio (sfuggente) tra quello che devo fare (che di solito prende il sopravvento) e quello che amo fare (che troppo spesso viene messo da parte)... in questi casi trovare la ricetta giusta richiede molta pratica. ;P

    RispondiElimina
  13. Cara Mari, servirebbero tante giornate dedicate al lancio dei piatti chissà mai che le persone non scarichino un po' le tensioni :-)
    Le tue melanzane come al solito sono bellissime e fotografate meravigliosamente bene, se facessi un salto ad assaggiarle? ;-) Bacioni

    RispondiElimina
  14. Carissima, il tuo prologo all'inizio del post lo trovo chiarissimo, ai miei occhi "parla" e racconta una cosuccia che in queste settimane tocca anche me... ti assicuro che sono parole che potrei scrivere io stessa e mi sa che si tratta della stessa cosa: per la quale volano in testa tante idee, necessità di profondere impegno, ma non riuscire a concretizzare nulla. Infatti in agosto ho messo 3 post, proprio come te!
    Ora che il caldo sta per finire credo che ritornerà il nostro carburante buono quindi VVVVai! che arriverà anche il "fare concreto"
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  15. Eh sì..piacerebbe anche a me lanciare i piatti...liberamente e verso le persone che non mi piacciono ^_^ Quanto al resto un bacio grande: ti sono vicina..lo sai. E se hai voglia di parlare, beh..sai dove trovarmi, anche se solo virtualmente. Un bacione

    RispondiElimina
  16. Bellissima ricetta con foto ancora più belle! Bella tradizione, non la conoscevo ovviamente :)

    Oggi sul mio blog è partito un contest, se vi va di passare a vedere.

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  17. Siamo sulla stessa linea d’onda e penso di poter capire e condividere il tuo malessere che è anche il mio! Forse a volte bisognerebbe lasciarsi guidare dall’istinto ed evitare di pensare troppo, seguire il cuore e non la testa…forse! Ma è più facile a dirsi che non a farsi! Sarebbe troppo bello se tutto avesse soluzione con un lancio di piatti dal bastione! Non conoscevo quest’usanza a castelli, magari l’anno prossimo mi organizzo per tornare a casa nel periodo di ferragosto così ci faccio una scappata.
    Un abbraccio grande e se vuoi…sai che ci sono ^_^

    P.S. le tue melanzane sono super, in tutti i sensi :)

    RispondiElimina
  18. Queste melanzane sono sublimi!! Come faccio a non segnare la ricetta?? Complimenti

    RispondiElimina
  19. ti capisco proprio cara!:D e le tue melanzane ripiene mi piacciono tantissimo!!!

    RispondiElimina
  20. Direi che questo è il periodo peggiore per mettersi ai fornelli tesoro però con delle ricettine cosi saporite la voglia viene e come....trovo il lancio dei piatti davvero antistress:-)!!!!
    Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  21. Il ripieno di quelle melanzane è uno spettacolo: bravissima, che buone!!!
    Per il lancio del piatto... Ma può partecipare anche chi li lancia involontariamente ma costantemente?!?! No, perché se è così ci vado di corsa!!!

    RispondiElimina
  22. non so il perchè non so il percome...ma quella sensazione lì la conosco bene....pensi e non si quaglia e ci si perde in un bicchiere d'acqua...ma solo per un attimo perchè poi si arriva alla meta. Le melanzane sono strepitose .....perfette proprio con il caldo :) un abbraccio

    RispondiElimina
  23. Che belle le tue melanzane, un ripieno diverso dal solito!!!!

    RispondiElimina
  24. Io adoro le melanzane e a volte non so più come cucinarle! Tu oggi mi hai dato un'idea in più! La proverò sicuramente! Buona giornata F.


    Ps. Deve essere stato molto divertente partecipare al lancio dei piatti :)

    RispondiElimina
  25. Simpatica questa usanza ^^
    E complimenti per il piatto :D

    Se hai voglia partecipa al mio contest http://divertirsimangiando.blogspot.it/2012/08/il-mio-primo-contest-travelfood.html

    A presto ^^

    RispondiElimina
  26. Già, fa troppo caldo e forse lanciare i piatti fa pensare ad altro. Anche noi con queste temperature abbiamo la fantasia un po' legata al palo, si cerca di non sprecare troppe energie perchè si suda a stare fermi. Le tue melanzane però sono eccelse!
    Un bacione da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  27. Bellissimo post , l'ho letto tutto d'un fiato , non conoscevo questa usanza. Fantastiche le tue melanzane, complimenti cara. un abbraccio, buon pomeriggio Daniela.

    RispondiElimina
  28. ma lo sai che io volevo provare a fare una ricetta simile ma usando come contenitori i peperoni?
    buona e poi è un modo ottimo per mangiare le verdure :)

    RispondiElimina
  29. Bellissima ricetta e che usanza strana, deve essere anche divertente, ciao

    RispondiElimina
  30. Mi sembra di leggermi, nelle prime righe del tuo post. Anch'io mille cose da fare e la concentrazione per concluderne un millesimo... e poi il godersi queste luci meravigliose... sono sempre stata mattiniera, ma in questo periodo mi piace ancor di più esserlo. Oppure, mi piace moltissimo quella luce calda e soffusa delle 19...
    Caspita, io voglio partecipare al lancio dei piatti! Dev'essere fortemente "catartico", no? ;)

    Che dirti della ricetta... credo che le melanzane siano il mio ortaggio preferito, il che parla da sé :)

    Un abbraccio, Marianna! Buona giornata :)

    RispondiElimina
  31. sapevo che quella del lancio dei piatti fosse una tradizione greca....o forse lì li rompono solo dopo aver mangiato?? boh..
    comunque fai sempre splendide foto
    e anche le tue ricette mi piacciono sempre moltissimo
    un bacione

    RispondiElimina
  32. Le tue melanzane ripiene mi piacciono proprio, io ho preparato un piatto simile, ma senza il riso, ho fatto 30 fotografie illustrando ogni passaggio della ricetta e poi ho BRUCIATO tutte le verdure nel forno!!! Per cui non ho nessuna foto finale (AH)e no cena (AH+AH). Come vedi io non ho il tuo malessere, qui a Londra non fa caldo eppure la mia testa gira e non riesco a concentrarmi... Ciao RITA aka RITACOOKSITALIAN

    RispondiElimina
  33. Bellissima ricetta, bellissima foto e bellissima usanza quella dei piatti!!!

    RispondiElimina
  34. complimenti per le melanzane e grazie per avermi fatto scoprire la sagra del lancio del piatto

    RispondiElimina
  35. Da oggi hai una nuova fan!Complimenti per il tuo blog,è davvero molto interessante.Se ti va passa a trovarmi nella mia cucina ,mi farebbe molto piacere!

    RispondiElimina
  36. Ahaahah bellissimo il lancio dei piatti, un vero anti stress! :D La tua ricetta è davvero invitante, buonissime le melanzane così, complimenti! Un bacione!

    RispondiElimina
  37. Gnummi gnummi gnummi...
    Un saluto
    Chiara

    RispondiElimina
  38. Mi sono innamorata perdutamente delle tue foto: sono strepitose, soprattutto per quanto riguarda i colori!
    Non conoscevo questa usanza del lancio del piatto, sembra una cosa parecchio divertente!
    Un bacione, GG

    RispondiElimina
  39. Mi "lancio" in questo piatto anch'io ;)

    RispondiElimina
  40. Ciao.
    Eccomi di nuovo, anche se la prossima settimana sarò ancora assente per qualche giorno.
    Hai passato una buona estate?
    Ti lascio il mio saluto e un abbraccio.

    RispondiElimina
  41. Ma dai? Che bello lo userei anche come anti stress, li lancio dal mio balcone al 3 piano che dici?
    Che belle foto e che belle ceramiche :-)
    E golose anche queste melanzane ripiene! Un bacione

    RispondiElimina
  42. anche a me, cara mari, piace molto la verdura ripiena :) Le melanzane però non le ho mai provate, quindi mi segno la tua ricetta! un bacio bella ;)

    RispondiElimina
  43. Cara Marianna, belle foto.. ricetta da rifare assolutamente!
    Capisco la poca voglia di cucinare..il desiderio di stare all'aperto, godersi la pace e fermare il tempo.
    Condivido e approvo.
    Un bacio e a presto!

    RispondiElimina
  44. Ma che bontà! a me piacciono tantissimo le melanzane e quel riso che si vede sulla foto sembra veramente saporito e mi ha fatto venire fame sebbene abbia fatto merenda da meno di un'ora! Ma la rossa nelle foto sei tu? A presto ciaooo

    RispondiElimina
  45. un modo per sfogarsi "autorizzato"! bellissime le ceramiche che hai fotografato. Le melanzane sono obbligatorie d'estate e mi piacciono in tutti i modi, ripiene poi sono sempre una sorpresa deliziosa. bentrovata! a presto mony

    RispondiElimina
  46. Il tuo blog è bellissimo, interessante e originale e questa ricetta è una vera delizia! Che bella la tradizione del lancio dei piatti...magari il prossimo anno ci passo!
    Grazie per essere passata da me!
    Un bacio
    Paola

    RispondiElimina
  47. aiuto!!!grazie mille per essere passata da me, complimenti per il tuo blog, favoloso! e che ricette che piatti, che foto!! da oggi ti seguirò molto volentieri... baci CettyG

    RispondiElimina
  48. che forza questa gara ,un perfetto antistress!
    mi piace questa tua ricetta con le melanzane, complimenti, un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  49. Ciao Mari, che buone queste zucchine ripiene. Il lancio dei piatti? Liberatorio direi! ^_^

    Ho appena "lanciato" un contest per festeggiare il mio primo blog-compleanno. Ti va di partecipare? A me farebbe molto paicere!
    http://golositavegane.blogspot.it/2012/08/la-mia-prima-volta-contest-goloso.html

    RispondiElimina
  50. Ma pensa che robetta carina, belle le ceramiche venute bene che hai fotografato, sopratutto i barattoli!! io ho tre melanzane che potrebbero a stento arrivare a farne una delle tue, potrei fare le melanzane ripiene per le barbie. un bacioneeeeee

    RispondiElimina