venerdì 28 settembre 2012

CIAMBELLA SOFFICE DI RICOTTA E...uvetta DI DONATELLA


Non so se sbaglio, ma con l'arrivo dell'autunno l'aria non dovrebbe farsi più fresca, le giornate più corte e le foglie cadere?! Beh, vi domando questo solo perché vedere gente andare in giro ancora in canotta o quasi a fine settembre, almeno a me, fa troppo strano. D'accordo amare tanto il caldo, in fondo col caldo sto bene. D'accordo rimandare ancora di qualche settimana il cambio d'armadio ma qua quando è troppo, è troppo! Oh a dicembre a quanti gradi sotto zero andremmo?! No eh!
Discorsi a parte, finalmente oggi dolce:-) e, credetemi, questo è uno dei più buoni e soffici che io abbia mai mangiato. Ottimo per accompagnare qualsiasi momento della giornata, chessò del tipo colazione, spuntino, merenda, dopo cena, insomma qualsiasi. In realtà la versione originale non è la mia ma è della mia Amica Donatella:-) Anche lei ha un blog di cucina, Il cucchiaio D'oro, e oltre ad essere una grande appassionata di cucina e fotografia, è una grande amica. Ecco, credo sia proprio questo il bello di avere un blog! Si condividono ricette, emozioni, esperienze come quella della Cucina di D... allegra, solare, sempre pronta ad ascoltarti riuscendo, il più delle volte (nel mio caso sempre) a strapparti sorrisi anche quando non vorresti sorridere. Voi però fate la sua torta, non la mia, e soprattutto non fate quella faccia eh! So che stavolta ho esagerato e di avere stravolto un pò troppo la ricetta, ma non avevo lo stampo da torta a portata di mano e soprattutto, solo dopo aver preparato tutti gli ingredienti, la sottoscritta, si è accorta di non avere uno degli ingredienti principali: le amarene (dove porterò la testa io, mah!). Infine, già che c'ero, ho aggiunto qua e la qualcosa di mio:-)
 
Ciambella soffice di ricotta e uvetta

venerdì 21 settembre 2012

FALAFEL

Oh non sono sparita eh o almeno non ancora del tutto:-) Un periodo un pò intenso questo per un piccolo (più grande per me in realtà) progetto che sto cercando di portare avanti e quindi... trascuro troppo questo po-ve-ro blog, Voi compresi. ScusateScusateScusate. Mi dispiace tantissimo e spero mi perdonerete:-) Per la ricetta di oggi, invece, non credo ci sia bisogno di nessuna presentazione, chi non conosce o chi non ha mai provato a cucinare in casa i falafel?! Altro non sono che delle piccole polpettine fritte a base di ceci spezzettati, aglio e prezzemolo, diffuse nel Medio Oriente; sono molto veloci e soprattutto molto semplici da preparare; possono essere portate in tavola accompagnandole con una salsa allo yogurt o un fresco contorno di verdure. Se preferite i falafel possono essere cucinati anche in forno con un filo d'olio, in una teglia rivestita da carta da forno, a 180° fino a quando non risulteranno dorati in superficie. Bene. Cos'altro dire? Ah,si...finiscono subito:-)!!   
 
Falafel

martedì 4 settembre 2012

CRUMBLE DI PRUGNE ROSSE E GIALLE

Settembre. Credo eserciti su di me uno strano effetto, improvvisamente tutta quell'energia e quell'irrefrenabile voglia di creare in apparenza sopita con l'inizio dell'estate, è tornata tutto d'un colpo. Prepotente. Merito certamente del caldo attenuatosi:-) o più semplicemente al fatto che da tempo considero Settembre il mese dell' "inizio". Proprio come l'inizio di un nuovo anno scolastico, da qui in poi, sarà per me l'inizio di un anno denso di emozioni e di ansie, di gioie e di forti preoccupazioni, o forse di notti insonni e di notti in cui si riuscirà a chiuder occhio solo dopo aver organizzato le cose da sbrigare l'indomani. Un anno. Un tempo lungo, quasi interminabile se paragonato alle singole stagioni, o forse no, in fondo ho come la sensazione che l'estate sia iniziata appena ieri mentre, oramai, è giunta al termine. Discorsi contorti i miei. A volte mi capita di cercare, quando provo a dare un ordine alle cose, inutili risposte ai tanti perché io, allora la mente si affolla di mille pensieri e il disperato bisogno di organizzazione e di spazio cresce a dismisura. Ho così trascorso queste ultime settimane a  spostar mobili, oggetti e quant'altro ostacolasse il mio tentativo di mettere ordine al disordine. Tra un dolce a l'altro. Si, benché troppo semplici per essere meritevoli di una foto e di un post fra queste pagine, alla frutta ovviamente, loro non sono mai mancati e mi hanno fatto compagnia.
Capirete quindi la mia allegria nel preparare un crumble di prugne da condividere con voi grazie al numero di settembre del mensile "A Tavola". Semplice ma anche un pò rustico come solo i crumble sanno essere...

Fiori