giovedì 31 marzo 2016

Pie di Fragole

E così il cambio dell'ora è arrivato e le giornate si sono fatte improvvisamente più lunghe. Credo si capisca benissimo che adoro - con tutta me stessa - questo periodo dell'anno: per la luce, per il ritorno del caldo e per le fragole :-) Si, avete capito bene! Mi piace soprattutto usarle nelle pie, quelle in cui la pasta è fatta con il grano saraceno. Questa ricetta, perciò, è perfetta per quando si inizia ad aver voglia di piatti più leggeri e vivaci :-) 




Prima di salutarvi augurandovi un buon fine settimana, vi segnalo il numero di Aprile di Cucina Naturale in edicola: troverete il mio servizio di ricette e foto (incluse le foto degli step di preparazione) delle mie tanto, tantissime amate brioches. Al miglio, all'avena, al grano saraceno, allo zenzero o ai mirtilli, dolcificate con miele, sciroppo d'acero o zucchero grezzo. E qua, lasciatemelo dire: son soddisfazioni!


 Pie di Fragole 
Ingredienti per 2 persone

Per la base

100 gr. di farina di farro
100 gr. di farina di grano saraceno
1 uovo intero biologico
80 gr. di burro
50 gr. di zucchero grezzo chiaro
1 limone non trattato
Sale

Per la pie

250 gr. di fragole
2 cucchiai di zucchero grezzo chiaro

In una ciotola, setacciate le farine con meno di mezzo cucchiaino di lievito per dolci - facoltativo -, poi aggiungete la buccia grattugiata del limone, un pizzico di sale e mescolate. Rovesciate sulla spianatoia e formate una fontana. Nel centro lavorate il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema chiara, unite l'uovo. Sbattete leggermente con una forchetta e iniziate ad incorporare farina dai bordi. Impastate gli ingredienti e formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e riponete in frigo per 30 minuti.
Scaldate il forno a 180°. Imburrate e infarinate una pirofila da forno, unite lo zucchero alle fragole e mettete da parte.
Stendete la pasta frolla su un foglio di carta da forno leggermente infarinato allo spessore di un paio di millimetri. Rivestiteci la pirofila e rifilate la parte eccedente in modo da pareggiarla con il bordo. Distribuite sul fondo la frutta. Riunite i ritagli di pasta e ricavate una striscia adatta a coprire la superficie, tagliate nuovamente la parte eccedente e chiudete la pie.
Cuocete in forno per 30/35 minuti, o finché la pasta è dorata e croccante. Sfornate e lasciate raffreddare leggermente prima di servire.

Pirofila Le Creuset <3

UN ABBRACCIO!!!

12 commenti:

  1. adoro la pie di fragole.
    quel ripieno dolce, succoso, così carico di colore...
    quest'anno potrei provare anche io una buona frolla con farine alternative! sicuramente il gusto si farà più ricco.
    un intero tuo articolo sulle brioches...immagino la super-soddisfazione!!! bravissima Marianna! :-)

    RispondiElimina
  2. sono abbonata a cucina naturale e quando questo mese sfogliandolo ho visto la tua ricetta ho fatto un piccolo salto di gioia, sono felice per te, auguroni e complimenti!

    RispondiElimina
  3. Wow,interessantissimo,grazie,da provare,felice serata

    RispondiElimina
  4. complimentissimi!!!!! e vorrei tanto vedere una fetta di questa delizia!

    RispondiElimina
  5. Ciao,in genere non sono un amante del dolce,ma le tue ricettine mi fanno gola,sarà che è ora di colazione.
    Felice giornata,fulvio

    RispondiElimina
  6. ho sentito fragole? che bontà...

    RispondiElimina
  7. Complimenti!!! mi hai proprio incuriosito, credo che appena uscita dall'ufficio mi fionderò in edicola :-)

    RispondiElimina
  8. Che bella ricetta... e che grande soddisfazione!!!!! A presto LA

    RispondiElimina
  9. Anch'io amo poter sfruttare fino all'ultimo raggio di sole, le giornate sembrano davvero più lunghe e ci concedono anche una doppia merenda che con questa crostata sarebbe un vero piacere :-P
    Bravissima cara e felice we <3

    RispondiElimina
  10. grazie della ricetta.... ho appena messo in forno un dolce con farina di grano saraceno e gocce di cioccolato, io me le invento Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  11. Mi piace tantissimo con le fragole.. forse anche più di quella di mele.. baciotti e buon w.e. :-*

    RispondiElimina
  12. Quando appari mi piace sempre venirti a salutare, perchè sai che sono legata a te, a questo spazio e alle tue ricette! Ed è bello vedere che il rapporto tra te e la carta stampa continua, anche sotto altre forme, ecco... :-)

    RispondiElimina