sabato 30 aprile 2016

Pane in Pentola ai 5 Cereali con Olive Nere e Basilico

Nonostante si possa pensare il contrario, adoro i lievitati e adoro alla follia fare il pane! In particolare il "pane in pentola", così quando capita che qualcuno mi chieda di scrivere delle ricette a tema, non me lo faccio ripetere due volte e inizio a lavorarci su immediatamente. E' successo con la ricetta di oggi :-) La croccantezza e la combinazione di olive e basilico sono le cose che amo di più di questo pane... da provare!



 Pane in Pentola ai 5 Cereali con Olive e Basilico
Ingredienti per 1 pane da 600 grammi

Per l'impasto

200 gr. di farina di grano 0
100 gr. di farina di farro
100 gr. di farina di kamut
50 gr. di farina d'orzo
50 gr. di farina d'avena
350 gr. di acqua tiepida
100 gr. di olive nere denocciolate
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
1 manciata di foglie fresche di basilico
5 gr. di lievito di birra fresco
5 gr. di sale

Sciogliete il lievito di birra nell'acqua tiepida con lo zucchero; in una ciotola capiente mescolate insieme le farine setacciate e poi aggiungete le olive tagliate a rondelle, il basilico tritato finemente, l'olio e il sale. Formate un incavo al centro, versatevi il lievito sciolto e amalgamate gli ingredienti con un cucchiaio di legno, senza impastare.

Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e fate lievitare per 12-14 ore a una temperatura tra i 18-20 °C. Trascorso il tempo di lievitazione, rovesciate l’impasto su un piano di lavoro infarinato e, senza sgonfiarlo troppo, formate un rettangolo.

Eseguite due serie di pieghe a portafoglio: tirate il lato sinistro del rettangolo verso l'esterno e poi ripiegatelo verso il centro, fate altrettanto con il lato destro in modo da sovrapporlo al primo, quindi ruotate l'impasto di 90° e ripetete le pieghe.

Capovolgete l'impasto in un canovaccio infarinato, in modo che le pieghe siano rivolte verso il basso, infarinate il pane e coprite con il canovaccio. Fate riposare l'impasto per 1-2 ore in un posto caldo e lontano da correnti d'aria. L'impasto è pronto quando è raddoppiato di volume.

Scaldate il forno a 220 °C. Mettete in forno una casseruola in ghisa del diametro di 22 cm con il coperchio. Quando il forno raggiunge la temperatura, togliete la casseruola, facendo attenzione perché sarà calda, rovesciate l'impasto lievitato all'interno in maniera che le pieghe siano rivolte verso l'alto, coprite con il coperchio e infornate per 30-35 minuti.

Trascorso questo tempo, togliete il coperchio dalla casseruola e fate cuocere il pane per altri 15-20 minuti o comunque finché la superficie sarà ben dorata. Sfornate e fate raffreddare completamente su una griglia prima di affettarlo e servirlo.

Casseruola in ghisa Le Creuset <3

UN ABBRACCIO!!!

18 commenti:

  1. Buono il pane fatto in casa e con questo tipo di cottura, vine molto bene, l'avevo fatto anche io ed è piaciuto molto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andreea infatti si, con questo tipo di cottura il pane è semplicemente fantastico e nemmeno troppo impegnativo:-) Un abbraccio!

      Elimina
  2. Ha un aspetto meraviglioso... croccante.. profumato.. e molto saporito.. Io non ho mai fatto un pane in pentola. proverò prima o poi.. baci e buon 1° maggio :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia devi provarci almeno una volta e vedrai che non smetterai di farlo! Un abbraccio e buon 1° maggio (in ritardo) anche a te!

      Elimina
  3. Marianna, è una vera meraviglia!
    Una domandina...volessi usare il lievito madre....sai per caso la quantità?! E usando quello secco? Scusa sai ma a quello di birra fresco sono intollerante e parecchio....bacione e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo grazie! Puoi sostituire tranquillamente il lievito di birra fresco con 2 grammi di lievito secco, e con 50 grammi di pasta madre attiva. Mi spiace parecchio per questa intolleranza! Buona giornata anche a te, un abbraccio!

      Elimina
  4. Un pane meraviglioso...chissà che profumo fantastico!Complimenti, per le splendide sensazioni che doni a tutte noi!
    Bravissima!!!
    Un caro abbraccio e felice serata!
    Laura <3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura che gentile che sei, grazie! Un abbraccio grande a te!

      Elimina
  5. Un pane in casseruola molto molto invitante, da mangiare fetta dopo fetta appena sfornato.Troppo buono e tu ...troppo brava.Marianna un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si davvero, appena sfornato la crosta ha una croccantezza stupenda! Grazie un abbraccio grande!

      Elimina
  6. Anche io amo panificare, mi rende davvero felice. L'abbinamento tra olive e basilico è molto originale, non l'ho mai provato. Mi hai incuriosito

    RispondiElimina
  7. Una delle mie preparazioni per il pane preferite ormai!!!! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao carissima, questo pane è un vero spettacolo e non oso immaginarne il sublime profumo :-) Complimentissimi!!!
    Questo mese il mio blog ospita la raccolta di Panissimo, sarebbe fantastico se tu volessi contribuire e questo pane sarebbe perfetto...ti lascio il link http://ibiscottidellazia.blogspot.it/2016/05/panissimo-41-pane-arrotolato-agli-aromi.html Grazie e buona giornata <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima, mi fa molto piacere che tu voglia contribuire alla raccolta con il tuo incantevole pane ma non posso inserirla io ma dovresti farla tu seguendo le indicazioni che trovi al link del commento precedente...

      Elimina
  9. Ho scoperto il tuo blog per caso, ti faccio davvero i complimenti per le tue ricette e le bellissime foto. A presto. Elisa.

    RispondiElimina
  10. Buono, buono, e ancora buono, w il pane fatto in casa.
    Complimenti

    RispondiElimina
  11. Sono qui che sto ammirando quella crosta da mezz'ora. Io sono dell'opinione che un buon pane si veda dalla crosta. L'altro giorno ho fatto un pane provando a mettere dell'origano nell'impasto ed era buona. Al che ho pensato che si sarebbe potuto fare la stessa cosa con altre erbe aromatiche. E ora vedo il tuo con basilico e olive. Chissà che buono, sicuramente profumatissimo e molto aromatico.

    RispondiElimina
  12. Interessante questo tipo di cottura, lascerà il pane leggerissimo impedendo la formazione di crosta prima che lieviti completamente

    RispondiElimina