martedì 25 novembre 2014

Brioches al Mosto d'Uva e Anice

Se solo non fossi rimasta talmente entusiasta del risultato ottenuto con la ricetta di oggi, sicuramente vi avrei parlato d'altro. E' forse questo il periodo meno indicato per infornare pani o brioches al mosto, me ne rendo conto solo adesso. Oltre ciò, sono rimasta senza connessione per oltre una settimana (non so se nella vita avrò mai la soddisfazione di avere linea adsl, visto che dalle mie parti ancora non è arrivata) e a dire il vero, non so decidermi se esserne felice (ogni tanto staccare da mail e simili è piacevole) o essere su tutte le furie per essermi sentita isolata dal resto del mondo, vabbé :-)... dicevamo? Ah si, brioches al mosto :-D... Rispetto alla quantità che di solito preparo per i lievitati, ho ridotto di poco la quantità di preimpasto (come per la ricetta del pan brioche classico) e usato solo farina di farro (stavolta niente mix di farine o abbinamenti "di farina in farina", tanto per rimanere in tema di libri eheh:-)), mentre per ottenere del buon mosto fatto in casa è sufficiente schiacciare i chicchi di un grappolo d'uva nel passaverdure a fori piccoli. Non filtrate il succo ottenuto, non vi consiglio di farlo. Il profumo dell'impasto finale sarà maggiore!

Brioches al mosto d'uva e anice

giovedì 13 novembre 2014

Di Farina in Farina. Il Libro.

La verità è che non so proprio cosa dire e da dove cominciare. Ho pensato spesso a questo momento, al momento in cui con estrema calma - si fa per dire, l'emozione è grande - avrei iniziato a raccontarvi del mio "Di farina in farina".
Esce oggi, giovedì 13 Novembre, in tutte le librerie D'Italia e presto anche su Amazon, IBS e naturalmente presso la Guido Tommasi Editore.  
Ho qui vicino la mia copia, l'avrò sfogliata come minimo un centinaio di volte ma non ne ho mai abbastanza, sfogliandolo è un pò come rivivere ogni singolo giorno e ogni singola sensazione dell'anno impiegato per scriverlo. Un anno intenso. Un anno infinito: ricco di alti e bassi, di speranze e di sogni, di lacrime e di sorrisi, di sconfitte e di piccole ma grandi vittorie.