venerdì 20 dicembre 2013

Panforte Margherita

Avrei voluto condividere la ricetta del panforte margherita ieri e non oggi ma avevo la torta di mele e quindi... penso che dopo panettoni o pandori, il panforte, di origine senese, sia il simbolo per eccellenza del Natale - ovviamente insieme a ricciarelli e torroni:)- non ricordo un solo anno in cui non è stato portato in tavola per le feste... di anni ne sono passati ma certe tradizioni sono rimaste, così quest'anno ho voluto prepararlo io, con qualche piccola modifica certo, ma con la sua stessa inconfondibile consistenza e il suo meraviglioso profumo speziato.

Panforte margherita

   Panforte margherita

La storia è molto antica, è preparato con frutta candita, mandorle, zucchero, miele e spezie appunto. Sono le spezie a caratterizzarlo e a renderlo unico, così come la frutta candida. La mia è soltanto una versione, semplice ma altrettanto buona. Adesso sapete come ho utilizzato i canditi fatti l'altro ieri:D!! Poi vabbé, lasciatemelo dire... non credevo fosse tanto facile da fare in casa!

 
Panforte margherita Panforte margherita

 Panforte Margherita
Ingredienti per 1 panforte grande

250 gr. di mandorle intere
200 gr. di zucchero semolato
120 gr. di farina per dolci
50 gr. di miele millefiori
80 gr. di acqua
100 gr. di arancia candita
100 gr. di cedro candito
2 cucchiaini di cannella in polvere
2 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano
1/2 cucchiaino di vaniglia
Sale

Zucchero a velo per cospargere

Scaldate il forno a 160°. Imburrate e rivestite di carta da forno il fondo e le pareti di uno stampo a cerniera del diametro di 18 centimetri. Distribuite le mandorle intere su una teglia rettangolare e tostatele in forno per alcuni minuti. Estraete la teglia, mettete le mandorle in una ciotola e lasciate raffreddare, poi unite i canditi, le spezie, la farina e un pizzico di sale. Mescolate il tutto.
In un pentolino, a fuoco basso, fate sciogliere lo zucchero, il miele e l'acqua, fino a ottenere uno sciroppo. Togliete dal fuoco e versate nella ciotola con gli altri ingredienti. Amalgamate con una spatola e distribuite il composto nello stampo.
Cospargete la superficie con un pò di zucchero a velo e infornate per 20/25 minuti. Sfornate, fate raffreddare leggermente il panforte prima di estrarlo dallo stampo. Quando il dolce è completamente freddo, cospargete la superficie con dell'altro zucchero a velo.

Panforte margherita


Aspettando Natale
ps. non andrò in vacanza - magaaari:D - vorrei farvi gli auguri passando a trovarvi, vorrei farli a chi affettuosamente legge quello che scrivo in questo piccolo spazio, a chi lascia commenti, a chi con le proprie parole riesce a strapparmi sorrisi e a chi in questi anni mi è stato accanto... la connessione in questi giorni sembra non andare - qui passano i Natali ma la rete per me è sempre la stessa, ufff - perciò spero di condividere dell'altro anche la prossima settimana...

UN ABBRACCIO!!!

46 commenti:

  1. Ammazza che buono!!!!! Mi stai facendo venire una voglia assurda di farlo.. ho tutto l'occorrente in casa.. chissà se riesco lunedì magari!!!!! baciotti e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Lo stampo e' di 18 centimetri, va bene anche quello da 20:)
      E' facilissimo da fare vedrai...un abbraccio!!

      Elimina
    2. Grazie cara.. semmai ti farò sapere.. smackkkk

      Elimina
    3. Rieccomi qui.. tu nel procedimento nomini la farina.. che negli ingredienti non c'è.. help O_o

      Elimina
    4. Ho subito aggiunto la dose, scusami Claudia!! Sono 120 grammi di farina.

      Elimina
    5. Una bombaaaaaaaaaa... Che buono!!!!!!!!!!!!!!!! ho dovuto fare delle modifiche in corso d'opera per mancanza di ingredienti.. ma è venuto una bontà pazzesca.. Grazieeeeeeeeeeeeeeeee :-D

      Elimina
    6. :)))) Sono contentissima che ti sia piaciuto!! Un abbraccio cara Claudia

      Elimina
  3. il panforte mi piace da matti ma non l'ho mai preparato...provo a salvarmi la tua ricetta, si sa mai..........
    Auguroni di vero cuore anche a te e ai tuoi cari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo cara, spero di esserci anche la prossima settimana!! Un abbraccio

      Elimina
  4. Io adoro il panforte, mi ricorda un bellissimo viaggio che ho fatto in Toscana con i miei genitori tanti anni fa... lo mangiavamo tutti i giorni a merenda sporcandoci di zucchero a velo! Anche io pensavo che fosse molto difficile da fare a casa, grazie della ricetta, la proverò di sicuro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo non ci sia niente di più bello di una ricetta che riesce a farti rivivere il passato. A me succede con i biscotti di pasta frolla all'arancia, li infornava mia madre a Natale...
      Un abbraccio

      Elimina
  5. Ci avevo pensato pure io a farlo in casa quest'anno, ma poi i miei tornano dal super con le valigie piene di panforte e causa esuberi ho dovuto rinunciare, anche perchè conoscendoli avrebbero continuato a mangiarsi quello confezionato. Insomma, nonostante non mi piacciano i canditi, il panforte è l'unico dolce che apprezzo e non riuscirei proprio a immaginare senza!
    Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei sono identici ai tuoi:(( quando fanno così mi viene una rabbia!! Io invece i canditi li adoro, non quelli comprati, quelli no, ma quelli che faccio in casa. Sono semplici e veloci da fare, poi aspetto da non sottovalutare, hanno un altro sapore, hanno un sapore meno finto. Un abbraccio!!

      Elimina
  6. Mamma mia che meraviglia, è veramente goloso, complimenti, lo proverò! Buon fine settimana, baci!

    RispondiElimina
  7. Com os ingredientes que leva tem que ser uma delicia.
    O aspecto também já diz tudo...divino
    Bom fim de semana
    bj

    RispondiElimina
  8. Pubblicherò proprio oggi la mia versione..ad aver visto prima questo avrei seguito la tua ricetta passo passo senza dubbi! Ti è venuto perfetto, complimento!
    Un bacio e felice we
    la zia Consu
    ibiscottidellazia.blogspot.it

    RispondiElimina
  9. che meraviglia grazie per la ricetta vorrei prepararla per portarla alle prossime cene e pranzi, mi piacciono le tue foto e la tua delicatezza, sempre. un abbraccio e buone feste cara Marianna che siano serene e felici. mony***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio grande a te Monica, buon Natale e buone feste!

      Elimina
  10. Ciao! Ci siamo unite ai tuoi lettori con GFC, ti va di ricambiare?
    www.sevacolazione.blogspot.it
    V

    RispondiElimina
  11. ciao Mari, foto meravigliose, il panforte non mi piace perché non amo i canditi quindi mi limiti a guardare le immagini. Mi spieghi come fai a fare immagini con lo sfondo così bianco? Usi una Light box oppure agisci in post produzione? Te ne sarei molto ma molto grata, se vuoi scrivimi pure in pvt.
    Grazie mille e tanti tanti auguri. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roberta! Per le foto non uso nessuna Light box ma solo luce naturale. Per il bianco dipende, nel senso che spesso riesco ad ottenerlo io con la macchina fotografica, scattando in manuale e facendo già il bilanciamento del bianco, altre no e mi aiuto in post produzione. In realtà non faccio poi molto, magari ti scrivo in privato. Un abbraccio

      Elimina
  12. Ha un ottimo aspetto ma... manca la dose di farina!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops!! Ho immediatamente aggiunto la dose di farina (120 grammi). Scusami tantissimo, fammi sapere se provi a farlo, Un abbraccio e grazie per avermelo fatto notare.

      Elimina
  13. Carissima.. passo per augurarti un felice Natale <3
    Un abbraccio forte ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ileana!! Tantissimi cari auguri a te<3!!

      Elimina
  14. Mi metto tardi al Pc in questo giorno gioioso in cui ci si riunisce con gli affetti più cari, ma non potevo non passare anche se tardi ad augurarti Buon Natale!!!!
    un abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice, grazie a tantissimi auguri anche a te!!!

      Elimina
  15. Ma lo devo provare assolutamente!!! Da piccola ne facevo incetta :-) Buone feste cara!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Questa ricetta me la segno proprio! io penso che qualunque cosa può fare Natale, basta un pizzico di magia e l'atmosfera giusta! Anche io niente vacanze, ma se hai voglia di fare un giro ti aspetto a Vicenza!!!! kiss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacerebbe tanto venire a Vicenza e conoscerti Laura, chissà, mai dire mai!! Un abbraccio grande e tantissimi auguri!!

      Elimina
  17. sono in ritardo per gli auguri di Natale...Però arrivo giusta giusta per quelli per il nuovo anno, buon 2014 cara, un bacione ! passami una fetta di panforte che festeggiamo insieme....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, buon anno anche a te!!! Un abbraccio

      Elimina
  18. Dire che adoro il panforte è certamente riduttivo.. qui il panettone la fa da padrone (il Galup, soprattutto), ma farei a cambio in un battibaleno.
    Oddio, il cambio definitivo magari no, ma almeno per un po' ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D sono entrambi dei dolci buonissimi!! Un abbraccio

      Elimina
  19. ciao!!!!
    ti ho appena scoperta perchè sei passata da me e...wow!!!che blog bellissimo e ricco.
    ho già trovato la prima ricetta che vorrei fare.
    cercavo una ricetta per fare il panforte perchè piace tanto a mio papà (beh, pure a me).
    e poi proprio ieri ho per caso trovato dei fogli di ostia...a proposito...non servono? ero convinta di sì.
    comunque...con o senza fogli...farò il panforte.
    ciao!!! e di nuovo auguri!

    RispondiElimina
  20. Passare da te e sempre un piacere.... Tutto bello e buono!
    Tantissimi auguri per un 2014 straordinario!
    Un abbraccio Michela

    RispondiElimina