martedì 31 ottobre 2017

L'irresistibile Castagnaccio. Nuova Versione.

Anche quest'anno non ho resistito e ho modificato nuovamente la ricetta :-) Di poco vero, perché per certi dolci credo sia ingiusto provare a stravolgerli del tutto rispetto alla loro versione originale, in fondo il castagnaccio è già buono così e quindi proprio non mi andava di cambiarlo troppo... perciò stavolta ho usato lo sciroppo d'agave, comprato la scorsa settimana proprio per l'occasione senza pensare che ne avevo già in casa e ora ne ho una gran quantità a disposizione :-) Ho inoltre utilizzato più cacao e il latte di mandorla che adoro moltissimo... comunque non escludo ulteriori modifiche e se qualcuno ha un suggerimento al riguardo, volentieri!! :-))  



Castagnaccio con Sciroppo d'Agave e Latte di Mandorla 
Ingredienti per 4 persone

250 g di farina di castagne
30 g di cacao amaro in polvere
4 cucchiai di sciroppo d'agave
4 cucchiai di olio evo
50 g di uvetta
350 ml di latte di mandorla
1 pizzico di sale
1 manciata di pinoli
Rametti di rosmarino a piacere

         Coprite l'uvetta con dell'acqua e lasciatela a bagno per 10/15 minuti. Accendete il forno e portatelo a 180°C, poi in una ciotola setacciate la farina di castagne con il cacao. Unite un pizzico di sale, lo sciroppo d'agave, l'olio e l'uvetta strizzata.
         Versate a poco a poco il latte di mandorla, mescolate con una frusta fino ad ottenere un composto piuttosto fluido e senza grumi.
         Distribuite il composto all'interno della padella in ghisa, livellate la superficie con una spatola e cospargete con una generosa manciata di pinoli e aghetti di rosmarino.
         Infornate per 25 minuti o finché in superficie si sono formate delle piccole crepe.

Padella doppio becco liscia in ghisa LeCreuset

Un abbraccio!!!

1 commento:

  1. Ammetto che da brava toscana, io adori il castagnaccio nella sua forma più semplice: acqua, olio (poco e buono), farina di castagne di quella buona, pinoli e rosmarino fresco..STOP!
    ma il tuo mi ha fatto venire un'acquolina che non so spiegare..mi stai tentandooooo

    RispondiElimina